Reggina-Venezia | conferenza stampa Zanetti | “Loro saranno assatanati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:24
0

Reggina-Venezia va in scena lunedì sera alle 21 al Granillo ed è valida per il dodicesimo turno di serie B. I calabresi sono alle soglie della zona playout con 10 punti e sono reduci dalla sconfitta 3-0 con il Chievo. Nell’ultima giornata sono andati ko anche i veneti 2-0 in casa con il Monza ma hanno mantenuto la sesta posizione in graduatoria.

Reggina-Venezia Zanetti
Il tecnico del Venezia, Paola Zanetti (Credits: pagina Facebook Ufficiale Venezia FC)

A presentare il match oggi è stato l’allenatore del Venezia, Paolo Zanetti. Il tecnico in conferenza stampa ha parlato subito degli infortunati: “Modolo e Taugourdeau non saranno del match, rispetto al Monza recuperiamo Johnsen e Bjarkason”.

LEGGI ANCHE: Venezia-Monza 0-2 | Tabellino | Sintesi | Classifica

Reggina-Venezia: la conferenza stampa di Zanetti

Prima di parlare del match di lunedì Zanetti fa un tutto nel recente passato. “Perdere non piace nessuno – dice l’allenatore riferendosi al 2-0 contro il Monza – i ragazzi erano rammaricati anche più del dovuto”. Mister Zanetti è comunque soddisfatto: “posso dire che abbiamo giocato alla pari con una grande squadra, poi gli episodi e alcuni errori hanno portato alla sconfitta”.

I dubbi sulla sfida con la Reggina riguardano anche il poco tempo per preparare la gara. La sfida infatti si gioca a sole settantadue ore dall’ultima partita disputata: “ieri abbiamo fatto solo defaticante, oggi ci siamo allenati regolarmente, i dubbi sono legati alla tenuta psicofisica ma questo riguarda entrambe le squadre”. Nessun alibi quindi per Zanetti che sulla Reggina dice: “mi aspetto una squadra assatanata, Toscano è un allenatore che spinge molto sull’aspetto agonistico. Hanno un organico di livello che può puntare ai playoff”.

Che Venezia sarà invece? “Scenderemo sul rettangolo verde con lo spirito di rivalsa – afferma Zanetti – metterò in campo la migliore formazione possibile, quella che mi garantirà la migliore tenuta considerando che poi giocheremo anche sabato e martedì prossimi. Ho anche pensato alla doppia punta, ma è una situazione tattica che cambia un po’ il nostro modo di giocare”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here