Sampdoria | Llorente e Berisha scartati | La caccia al centravanti continua

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:15
0

La Sampdoria continua la ricerca di un centravanti, obiettivo primario del calciomercato di gennaio dei genovesi. Due piste sono state scartate, all’orizzonte ne spuntano delle altre.

Sampdoria Llorente
L’attaccante del Napoli Llorente probabilmente non arriverà alla Sampdoria (Credits: Getty Images)

La ricerca di un attaccante centrale è stata avanzato ormai tempo fa da Ranieri che nel ruolo ha in Quagliarella il suo titolare e in La Gumina l’unica alternativa. Il trentasettenne, già a segno sette volte in questo campionato, non può giocare sempre, mentre l’ex Empoli è stato protagonista nelle vittorie con Verona e Crotone ma non è un vero e proprio bomber da area di rigore. Così si cerca sul mercato un “9” che possa aggiungere gol e fisicità.

LEGGI ANCHE: Sampdoria | Berisha costa troppo | a gennaio può rientrare Depaoli

Sampdoria, Llorente e Berisha non arriveranno

La prima scelta doveva essere Llorente, ma il calciatore spagnolo non arriverà. Negli ultimi giorni c’erano stati dei passi avanti nella trattativa con il Napoli che aveva anche accettato di pagare una parte dell’oneroso ingaggio da oltre 2 milioni a stagione. I blucerchiati si sono però presi una pausa di riflessione, che ha prima raffreddato e poi allontanato completamente lo spagnolo da Genova. La scelta potrebbe anche essere dovuta alla crescente concorrenza sull’attaccante che sembra essere entrato nel mirino di alcune big del nostro campionato.

I dirigenti della Samp avevano messo gli occhi anche sul 22enne tedesco Berisha del Salisburgo che ha già segnato oltre dieci gol tra campionato e Champions League. Un prospetto interessante per cui da Bogliasco qualcuno si era già mosso sul finire dello scorso mercato. Il problema è la valutazione, gli austriaci vorrebbero tra i 6 e i 7 milioni, come ha scritto Il Secolo XIX, per il cartellino, cifra ritenuta troppo alta da Ferrero.

Gli altri nomi per il nuovo centravanti

Tutto da rifare quindi e la girandola dei nomi accostati alla Sampdoria è ripartita. C’è chi guarda verso Firenze e intravede in Cutrone una buona possibilità. Prandellli ha deciso di puntare su Vlahovic e Kouamè, così l’ex Milan è la terza scelta nel ruolo. Partirà sicuramente a gennaio, ma al momento sembra esserci il Bologna davanti a tutti. Altro nome che infiammerà il mercato il prossimo mese sarà Roberto Inglese del Parma che con Liverani gioca poco. Gli emiliani devono proteggere un investimento da quasi venti milioni, la Samp potrebbe provare lo scatto, ma anche in questo caso ci sarà da battere la concorrenza del Bologna e la trattativa sembra molto complicata.

Infine c’è una voce intrigante, soprattutto per i tifosi. Le nuove regole del calcio cinese sugli stranieri stanno inducendo molti calciatori a fare le valigie. Gli stipendi faraonici saranno tagliati e così chi ha mercato può lasciare il suo attuale club. Nella lista ci sarebbe anche Martin Eder, 33 anni e caratteristiche non proprio da centravanti puro ma con il vizio del gol. Nella Samp il brasiliano ha già giocato dal 2012 al 2016 con 127 presenze e 44 gol. Corsa, lotta, tecnica e gol lo hanno fatto entrare nel cuore dei tifosi. Chissà che non possa essere proprio lui il nuovo centravanti della Sampdoria.