Atalanta, Gasperini: “Pessina è importante, Muriel e Zapata da dosare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:22
0

L’allenatore dell’Atalanta Gasperini ha esaltato le caratteristiche positive della sua squadra dopo il 5-1 portato a casa contro il Sassuolo. Nella partita è arrivata la definitiva consacrazione di Pessina, che ha segnato il primo gol con la maglia della Dea.

Atalanta, l'allenatore Gian Piero Gasperini a bordocampo durante la partita con ill Sassuolo del 21 giugno 2020 (Photo by Miguel Medina/AFP via Getty Images)
Atalanta, l’allenatore Gian Piero Gasperini a bordocampo durante la partita con ill Sassuolo del 21 giugno 2020 (Photo by Miguel Medina/AFP via Getty Images)

L’Atalanta è tornata a fare le goleade: anche contro il Sassuolo riesce a creare molto equilibrio e subire poco. Senza Papu Gomez, forse, si soffre un po’ di più in attacco. La notizia, paradossalmente, è proprio questa: in una gara stravinta su tutti i livelli, non si è proprio sentita la mancanza del giocatore considerato fra i più talentuosi della Dea. Matteo Pessina, che sembra l’erede designato di Papu Gomez, ha anche trovato il primo gol con la maglia nerazzurra.

Ecco il commento del tecnico Gian Piero Gasperini al termine della partita Atalanta-Sassuolo: “Era difficile, lo prevedevamo. Il Sassuolo è quarto in classifica, ma l’Atalanta è stata superiore: a parte i cinque gol fatti, questo lo si vede guardando anche tutto il resto, statistiche comprese. All’inizio abbiamo mancato di lucidità, ma questa è sicuramente una delle nostre migliori prestazioni“.

Atalanta-Sassuolo, Gasperini: “Adesso voglio vedere gli stessi valori nelle prossime gare”

Al 45′ il 2-0 dell’Atalanta arriva sull’assist chirugico di Ilicic che riesce ad imbucare la palla fra due avversari. Pessina riceve e insacca dalla breve distanza. Gasperini conferma il ruolo del calciatore, ormai diventato titolare: “Pessina è importante, ma lo sono tutti. Mi piace la capacità di oggi nel fare pressing e nel continuare a creare occasioni. Questo mi fa ben sperare per il resto del campionato“.


Leggi anche:


Entrambe le punte colombiane sono al massimo della forma. L’allenatore della Dea sottolinea l’importanza di dosare le loro energie: “Muriel quando entra dalla panchina ha un’esplosività tale che riesce a cambiare la partita. Altri giocatori, come ad esempio Zapata, avrebbero biogno di più tempo per recuperare. Zapata e Muriel sono fra i più sostituiti, anche perchè così posso utilizzarli ogni tre giorni“.

Poi Gasperini torna ancora sulla rimonta subita nella precedente partita: “Il pareggio di Bologna è stato casuale. Il divario è stato tanto anche a Bologna, ma sugli episodi abbiamo preso il 2-2. La squadra è già da un po’ che sta facendo bene: è compatta e convinta”. Poi spiega perchè è entrato in campo con Depaoli a fine gara: “Il nostro allenamento tattico lo stiamo facendo in partita, perchè giocando ogni tre giorni non abbiamo tempo“.