Juve, il Psg rilancia per Dybala: ecco l’ingaggio che a Torino non può avere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:18
0

L’attaccante argentino classe 1993 è l’obiettivo numero uno del nuovo tecnico Mauricio Pochettino: il Psg torna all’assalto per Dybala e prepara l’ingaggio cercato dall’argentino

Dybala (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
Dybala (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Paulo Dybala fin qui è stato l’uomo in meno della Juve, nonostante il suo ingaggio stellare da 7.3 milioni all’anno (è dietro solo a Cr7 e De Ligt). Tra infortuni e scelte tecniche, tra partitacce e assist stellari come contro il Milan, l’argentino sta comunque vivendo la sua peggior annata in bianconero che lo vede quasi sempre comparsa e mai davvero protagonista.

A febbraio Dybala incontrerà i dirigenti della Juve per fare il punto della situazione in merito al rinnovo del contratto, ma questa situazione in bilico spinge il Psg a tornare all’assalto. E’ quello che rivelano i giornali francesi, secondo i quali i parigini sono tornati alla carica, tanto più che ora sono allenati da un grande estimatore di Dybala, Mauricio Pochettino, che voleva portare la Joya al Tottenham già nell’estate del 2019.

Dietro l’operazione c’è la regia del ds dei parigini, Leonardo, che in caso di partenza (probabile) di uno tra Neymar Mbappé sarebbe pronto a mettere sul piatto un’offerta con base di partenza a 60 milioni. La Juve ne chiede almeno 80, ma a 70 milioni di euro (più eventuali bonus) l’operazione sarebbe fattibile.

Juve-Dybala-Psg, il nodo dell’ingaggio

Cosa può fare il Psg? Semplice. Dare a Dybala ciò che chiede da sempre, ovvero uno stipendio da top player mondiale: 15 milioni di euro all’anno. Il presidente della Juve Agnelli aveva già fatto capire che aria tirava lo scorso 15 dicembre: “Dybala ha avuto un’offerta e ci darà la sua risposta, ad oggi non è tra i top 5 del calcio europeo e lo sa“.  Lo stesso Dybala si era esposto qualche giorno prima, per una sorta di botta e risposta bianconero, dopo il successo per 3-1 sul Genoa, ed aveva ribadito in modo chiaro: “Mi dispiace quando si parla di soldi e di cifre inventate. Sarebbe bello che si dicesse la verità, parlare di cifre nella situazione in cui siamo adesso mette la gente contro di me, con tutto l’amore che ho la Juventus”.

La verità è che lo stallo continua. La stagione 2020/21 de La Joya, nonostante i due assist col Milan, resta deludente con 2 reti in 11 presenze in serie A ed un gol in 5 match di Champions League. Il mistero legato al futuro di Dybala continua.

Leggi anche >   “La Juve aveva in mano Suarez | La ministra: Acceleriamo l’iter?”