Bologna-Verona 1-0: Orsolini decide su rigore. Tabellino, classifica e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:58

Bologna ed Hellas Verona si sono sfidate in occasione della 18a giornata del campionato di Serie A. Al “Dall’Ara” ad avere la meglio sono stati i padroni di casa grazie ad una rete messa a segno al 18’ da Orsolini su calcio di rigore. I felsinei tornano a vincere dopo otto turni bui, mentre frenano gli scaligeri.

bologna verona
Il rigore di Riccardo Orsolini che ha deciso Bologna-Hellas Verona (Photo by Mario Carlini / Iguana Press / Getty Images)

Bologna ed Hellas Verona si sono sfidate in occasione della diciottesima giornata di Serie A. Nel primo quarto d’ora la gara si è mostrata equilibrata e con pochissime scintille. Nessuna delle due squadre si è mostrata pericolosa in avanti. Al 20′, tuttavia, i padroni di casa hanno l’occasione per sbloccare il risultato. Silvesti a ‘tu per tu’ con Orsolini commette fallo in area di rigore. Il direttore di gara non esita a fischiare e concede un calcio di rigore ai rossoblù. È proprio il numero sette che, dopo essersi guadagnato il penalty, va dal dischetto e mette in rete il gol del vantaggio. Il resto del match torna ad essere poco elettrizzante, con qualche occasione sfruttata malamente da entrambe le parti.

Gli uomini di Ivan Juric non riescono a rendersi pericolosi come in altri impegni, né nel primo né nel secondo tempo. I felsinei, da parte loro, riescono a gestire bene il vantaggio. Al 62′ Kalinic, servito da Dawidowicz, ha una clamorosa occasione per pareggiare, ritrovandosi davanti a Skorupsky. Il suo tiro a botta sicura, tuttavia, termina tra le braccia del portiere. Restano dei dubbi in merito ad una possibile posizione di fuorigioco, ma non cambia ad ogni modo il punteggio. Nel finale il Bologna torna alla spasmodica ricerca del raddoppio, prima con Barrow e successivamente con Orsolini, nonché con il neo-entrato Palacio. Le azioni dei rossoblù, tuttavia, non si rivelano pericolose. Eppure, sono sufficienti a mantenere il possesso del pallone e non concedere il pari agli avversari. La squadra di Sinisa Mihajlovic torna a vincere dopo otto giornate grazie al calcio di rigore realizzato da Orsolini.

Il tabellino

Bologna (4-2-3-1): Skorupsky; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Dijks; Schouten, Dominguez (75′ Svanberg); Orsolini (76′ Skov Olsen), Soriano, Barrow (76′ Palacio); Vignato (82′ Sansone). A disposizione: Breza, Da Costa, Baldursson, Hickey, Michael, Paz, Skov Olse, Soumaoro. All.: Sinisa Mihajlovic.

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz (89′ Bessa), Magnani, Gunter; Faraoni, Ilic, Lazovic, Dimarco; Zaccagni, Barak; Kalinic (69′ Di Carmine). A disposizione: Berardi, Pandur, Lovato, Salcedo, Udogie, Cetin, Ruegg, Amione, Danzi, Colley. All.: Ivan Juric.

Arbitro: Mariani

Marcatori: 18′ rig. Orsolini (B)

Ammoniti: Zaccagni (V), Dijks (B), Dominguez (B)

La classifica

Il Bologna guadagna tre punti utilissimi per continuare ad allontanarsi dalla zona retrocessione e sale a quota 20, al dodicesimo posto della classifica. Frena, invece, l’Hellas Verona, che resta al nono posto della classifica con 27 punti. Il vantaggio sulle squadre dietro, per fortuna degli scaligeri, è abbondante, per cui la posizione è al sicuro. La zona Europa League, tuttavia, si allontana.

Milan 40
Inter 37
Roma 34
Juventus 33
Atalanta 31
Napoli 31
Lazio 31
Sassuolo 29
Hellas Verona 27
Benevento 21
Sampdoria 20
Bologna 20
Fiorentina 18
Spezia 17
Udinese 16
Cagliari 14
Genoa 14
Torino 12
Parma 12
Crotone 9

Gli highlights

Le formazioni ufficiali

Bologna (4-2-3-1): Skorupsky; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Dijks; Schouten, Dominguez; Orsolini, Soriano, Barrow; Vignato. A disposizione: Breza, Da Costa, Baldursson, Hickey, Michael, Palacio, Paz, Sansone, Skov Olse, Soumaoro, Svanberg. All.: Sinisa Mihajlovic.

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Magnani, Gunter; Faraoni, Ilic, Lazovic, Dimarco; Zaccagni, Barak; Kalinic. A disposizione: Berardi, Pandur, Lovato, Salcedo, Di Carmine, Udogie, Cetin, Ruegg, Amione, Bessa, Danzi, Colley. All.: Ivan Juric.

Le probabili formazioni

Il Bologna ospita tra le mura amiche del “Dall’Ara” l’Hellas Verona. I felsinei, in occasione della diciottesima giornata di Serie A, troveranno davanti a sé un avversario ostico, che in questi mesi ha dimostrato di avere grande qualità. I gialloblù, grazie ad una vittoria, potrebbero addirittura riuscire a sfiorare un posto in Europa League, nonostante l’annata sia ancora molto lunga. La squadra di Sinisa Mihajlovic, da parte sua, manca il successo da ben otto gare ed ha grande voglia di rivalsa. La classifica ed i precedenti vedono gli ospiti favoriti, ma il match in programma alle 15.00 potrebbe riservare qualche sorpresa.

Mister Sinisa Mihajlovic effettuerà qualche cambio rispetto all’undici iniziale visto sul campo del Genoa lo scorso turno. D’altra parte, tuttavia, dovrà fare i conti con diverse assenze. Restano infatti indisponibili Mbaye, Medel, Ravaglia e Santander. Gli emiliani, in compenso, ritroveranno Orsolini dal primo minuto. Un innesto d’esperienza, che sarà fondamentale per provare a tendere delle insidie agli avversari. Davanti a lui ci sarà il confermato Palacio a guidare il reparto offensivo, che dovrebbe essere completato da Soriano Barrow. In mediana dovrebbe partire dalla panchina Svamberg, rientrante dal turno di squalifica. In difesa spazio a De Silvestri e Dijks al posto di Hickey e Paz.

BOLOGNA (4-2-3-1): Da Costa; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Dijks; Schouten, Dominguez; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. All. Sinisa Mihajlovic.

Leggi anche -> Bologna, Mihajlovic: “Crisi di risultati, ma resto ottimista. In campo con umiltà”

Mister Ivan Juric, al contrario, in virtù degli ottimi recenti risultati non intende cambiare molto rispetto agli undici della vittoria contro il Crotone. In difesa potrà essere concesso a qualche giocatore di rifiatare. La linea a tre potrebbe essere dunque composta da Dawidowicz, Magnani e Gunter. A centrocampo Faraoni Dimarco si sistemeranno sulle fasce esterne, con Ilic e Tameze in mezzo. Zaccagni e Barak guarderanno le spalle a Kalinic, che nello scorso turno ha ritrovato il gol e spera di replicarsi.

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Magnani, Gunter; Faraoni, Ilic, Tameze, Dimarco; Zaccagni, Barak; Kalinic. All. Ivan Juric.

Leggi anche -> Verona, Juric: “Serve attenzione, sarà dura. Kalinic? Spero abbia fiducia”

Precedenti e curiosità

Bologna ed Hellas Verona si sono incontrate tra le mura del “Dall’Ara” in Serie A ben 21 volte. I precedenti sorridono agli emiliani, che hanno vinto 8 gare. Sono 7, invece, i pareggi e 4 le vittorie per gli ospiti. L’ultima gara si concluse sul risultato di 1-1 con le reti di Bani Borini, entrambi ormai accasati altrove. Quattro degli ultimi sei scontri diretti tra le due squadre in massima serie hanno visto esattamente mettere a segno due reti. In tre di queste, inoltre, l’esito della fine del primo tempo è coinciso con quello della fine della partita.

Tra le fila del Bologna gli occhi saranno puntati su Soriano, che ha messo a segno la metà dei gol casalinghi della squadra. Un totale di cinque reti e tre assist nel suo palmarés. Tra gli ospiti, invece, attenzione a Zaccagni, un giovane dalle grandi potenzialità che ha già dato ampia mostra delle sue qualità in questa stagione. In tre delle ultime quattro reti messe a segno dal Verona c’è un suo zampino. Una è stata da lui firmata, mentre nelle restanti ha servito un assist d’oro.