Cittadella-Ascoli 1-0, Tavernelli decide la gara: cronaca e tabellino del match

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:03

Un gol dell’attaccante a undici minuti dalla fine decide un Cittadella-Ascoli particolarmente equilibrato. I veneti allungano la striscia positiva e ora insidiano la vetta della classifica. La corsa dei bianconeri si ferma dopo tre partite.

cittadella-ascoli-meteoweek
Uno scatto dell’ultimo precedente – meteoweek.com (Photo by Getty Images/Getty Images)

Cittadella-Ascoli | Cronaca del match

Cittadella-Ascoli si gioca per la diciottesima giornata del campionato di Serie B. La vittoria dei padroni di casa arriva grazie a un gol di Tavernelli nel finale, ma forse gli ospiti avrebbero meritato qualcosa di più.

La prima occasione ce l’hanno gli ospiti e fa subito tremare il Citta. La respinta di Maniero sul tentativo di Eramo non è perfetta, si avventa sul pallone Bajic sul quale però il portiere si riscatta. Due minuti dopo la chance per i padroni di casa è ghiottissima: Tsadjout ci prova da una decina di metri, Leali è battuto ma il palo lo salva. Gara divertente al “Tombolato”, i veneti ci provano prima con Vita e poi con Gargiulo, ma in entrambi i casi la mira è storta. Permane l’equilibrio anche sul piano dei tentativi in porta, Kragl al 36′ non inquadra la porta e Donnarumma impegna Leali nel finale di frazione.

La ripresa si apre con l’Ascoli che ci prova subito con Bajic, il cui tentativo viene mandato in angolo. Un paio di minuti dopo la punizione di Saric viene bloccata senza problemi da Maniero. È questo il momento di maggior pressione da parte degli ospiti, allora Venturato prova a cambiare qualcosa inserendo Tavernelli e Branca. Le prime avvisaglie della ripresa del Cittadella arrivano a un quarto d’ora dalla fine, con Vita che impegna severamente Leali. Ma quattro minuti dopo il Citta sfonda: punizione di Donnarumma, il nuovo entrato Tavernelli beffa Brosco e segna. Sottil non ci sta e inserisce Pinna e Chiricò, ma sono i veneti a sfiorare il bis con Ogunseye e ancora Tavernelli.

Basta comunque il gol di quest’ultimo per regalare una vittoria d’oro ai veneti, che ora sognano a occhi aperti.

Tabellino

CITTADELLA-ASCOLI 1-0

Marcatori: 79′ Tavernelli

CITTADELLA – Maniero, Ghiringhelli, Perticone, Frare, Donnarumma, Proia, Iori (88′ Pavan), Gargiulo (68′ Branca), Vita, Ogunseye, Tsadjout (68′ Tavernelli). A disposizione: Kastrati, Benedetti, Camigliano, Cassandro, D’Urso, Cisse, Grillo, Rosafio. Allenatore Roberto Venturato.

ASCOLI – Leali, Pucino (80′ Pinna), Brosco, Quaranta, Kragl, Gerbo (80′ Chiricò), Buchel, Eramo (68′ Lico), Saric, Tupta (80′ Pierini), Bajic (68′ Cangiano). A disposizione: Bolletta, Sarr, Avlonitis, Corbo, Tofanari, Franzolini, Stoian. Allenatore Andrea Sottil.

ARBITRO – Santoro di Messina. Assistenti: Caliari-Di Monte

NOTE – ammoniti Iori, Tsadjout, Ghiringhelli

Classifica

Empoli 34
Cittadella 33
Monza 31
Salernitana 31
Spal 29
Lecce 27
Chievo 27
Pordenone 27
Frosinone 26
Venezia 25
Pisa 23
Brescia 21
Vicenza 20
Reggina 18
Cosenza 16
Pescara 16
Cremonese 15
Reggiana 15
Entella 14
Ascoli 13

Cittadella-Ascoli | Presentazione del match

Cittadella-Ascoli è uno dei più classici match in cui non bisogna farsi ingannare dalla classifica. Anche perchè entrambe le squadre vengono da un ottimo momento di forma e daranno vita a una grande partita.

Partiamo dai padroni di casa, per i quali questo turno potrebbe trasformarsi in una bella occasione per accorciare ulteriormente le distanze dalla vetta. Vincendo contro i marchigiani, in vista del big match del “Castellani” tra Empoli e Salernitana, la classifica potrebbe assumere connotati ancora migliori per gli uomini di mister Venturato. Attualmente il primo posto dista quattro punti per i veneti, ma la sfida tra la prima e la seconda della classe rappresenta inevitabilmente un passaggio molto importante in vista della volata finale verso metà stagione.

Dall’altra parte, però, c’è un Ascoli che è stato letteralmente trasformato dopo l’arrivo in panchina di Andrea Sottil. Il terzo allenatore di questo scorcio di stagione, dopo gli esoneri di Valerio Bertotto e Delio Rossi, ha cambiato faccia ai bianconeri. E dal suo arrivo, ossia nelle ultime tre partite, sono arrivati sette punti. Non sono serviti a scrollare i marchigiani dall’ultimo posto in classifica, ma ora la zona salvezza dista appena tre punti. Una situazione a dir poco rosea dopo un inizio tremendo di campionato.

Probabili formazioni

CITTADELLA (4-3-1-2): Kastrati; Ghiringhelli, Perticone, Camigliano, Benedetti; Proia, Iori, Branca; Vita; Ogunseye, Tsadjout. A disposizione: Maniero, Frare, Donnarumma, Cassandro, Gargiulo, Pavan, D’Urso, Rosafio, Grillo, Cissè, Tavernelli. Allenatore: Venturato

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pinna, Brosco, Quaranta, Kragl; Eramo, Buchel, Gerbo; Saric; Cangiano, Bajic. A disposizione: Sarr, Bolletta, Tofanari, Pucino, Corbo, Avlonitis, Lico, Franzolini, Stoian, Chiricò, Pierini, Tupta. Allenatore: Sottil

ARBITRO – Santoro di Messina. Assistenti: Caliari-Di Monte

Rivivi il prepartita

Cittadella-Ascoli | Precedenti e curiosità

Cittadella-Ascoli è una partita che si è già giocata altre dieci volte, limitatamente ai precedenti disputati allo stadio “Tombolato”. La prima volta che le due squadre si sono affrontate risale al 17 marzo del 2009 in serie B, e diedero vita a uno 0-0 abbastanza soporifero. L’unico scontro diretto non giocato in serie B è avvenuto cinque mesi dopo in Coppa Italia: ad avere la meglio furono i padroni di casa dopo i tempi supplementari, con la rete decisiva di Ardemagni a due minuti dai calci di rigore.

Da allora in poi, solo gare di campionato. Come il 2-0 del 10 aprile del 2010, con i gol del solito Ardemagni e di Bellazzini che hanno regalato il successo al Cittadella. Le prime vittorie dei marchigiani sul terreno di gioco del “Tombolato” sono arrivate nelle due stagioni successive. Il 19 marzo 2011 ci ha pensato Giorgi a regalare i tre punti ai bianconeri. Più larga è stata l’affermazione degli ospiti il 14 aprile dell’anno successivo: un 3-1 firmato da Papa Waigo, Soncin e Parfait, mentre il gol casalingo di Di Nardo è valso solo per le statistiche.

L’anno dopo il Citta torna alla vittoria grazie al gol da tre punti di Baselli, ma il 21 ottobre 2016 è di nuovo blitz esterno: decide Cacia. La prima giornata del campionato cadetto 2017/2018 regala il precedente più divertente: Santini sblocca per l’Ascoli, poi è goleada casalinga con Schenetti, Kouame e Siega, prima del gol della bandiera di Rosseti. Il 28 aprile del 2019 le due squadre si dividono il pareggio, con Panico e Moncini che rimontano l’uno-due esterno di Valentini e Ardemagni. L’ultimo precedente risale al 17 luglio scorso: un autogol di Adorni e una rete di Pinto vanificano il momentaneo pareggio di D’Urso.