Milan, prestito di 18 mesi per Tomori. Il Chelsea dice no

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:04

Fikayo Tomori non vede l’ora di vestire la maglia del Milan. Il Chelsea ha tutte le intenzioni di cedere il giocatore, ma alle sue condizioni. Ecco qual è la situazione sul difensore.

Dopo il colpo Meitè dal Torino e l’affondo per Mandzukic, Pioli ha bisogno di un difensore e Tomori sembrerebbe il volto ideale. Perché? Perché il Chelsea vuole sfoltire la rosa e quindi il suo passaggio potrebbe essere più veloce del previsto ma soprattutto perché il giocatore dei Blues ha fame di vestire la maglia del Diavolo.

Soltanto che Lampard non vuole svendere l’inglese, bensì ha intenzione di racimolare la giusta cifra da poter reinvestire. Il Milan chiede il prestito, il Chelsea punta a cederlo a titolo definitivo. Ecco quindi cosa sta accadendo in queste ore.

Tomori-Milan: ci siamo

Tomori è oramai a un passo da Milano. Mancano solo alcuni dettagli, ma poi il giocatore potrà finalmente cambiare maglia. Al Milan troverebbe continuità, nel ruolo che più gli compete, al centro della difesa. I rossoneri però ieri hanno sparato la prima cartuccia, consegnando al Chelsea un’offerta importante: prestito secco di 18 mesi, con stipendio pagato interamente dalla società milanese e un’opzione per l’acquisto intorno a 30 milioni di euro da poter esercitare già a giugno. Gli inglesi hanno rifiutato e, secondo quanto riportato sia dal The Guardian che dal The Telegraph, il Milan era già interessato al giocatore anche la scorsa estate ma le resistenze di Lampard non avevano portato ad una continuazione delle trattative.

Leggi anche——> Milan, il Parma vuole due giocatori rossoneri. Ecco di chi si tratta

Comunque sia la trattativa tra Chelsea e Milan è viva e ben indirizzata verso una conclusione positiva dopo le lunghe discussioni dei giorni scorsi. Stefano Pioli potrà così finalmente contare su un difensore di qualità, dopo che gli affondi per Simakan e Kabak non sono andati a buon fine.