Spezia, Italiano “Mi aspetto una Roma arrabbiata”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:17
0

Settimana romana lunga per lo Spezia: domani gli ottavi di finale di Coppa Italia contro la Roma. Sabato di nuovo in campo all’Olimpico contro la stessa squadra, per il campionato. Le parole del tecnico Italiano “Mi aspetto una Roma arrabbiata”.

"Mi aspetto una Roma arrabbiata"
Doppio match in pochi giorni per lo Spezia di Vincenzo Italiano, a Roma (by Getty Images)

Considera Torino un passo indietro?

“Non l’avevamo preparata così come poi ci siamo trovati a giocarla. Ma dal momento in cui rimani in dieci, la difficoltà è enorme, ti devi adeguare e devi lavorare in maniera diversa rispetto a come sei abituato. Quindi abbiamo cercato di concedere poco all’avversario, abbiamo abbassato il baricentro per non concedere profondità e disputato una partita diversa rispetto al solito. Grande sacrificio, poi attenzione e concentrazione nel momento in cui dovevamo difendere. Tutto sommato il punto conquistato è meritato, non lo ritengo un passo indietro”.

Vignali sarà squalificato in campionato ma è arruolabile per domani sera. Abbassare Maggiore a terzino destro è stata una mossa fondamentale, ha altre soluzioni innovative visto l’infortunio prolungato di Ferrer?

“Innanzitutto complimenti a lui per l’intelligenza che ha avuto, nell’applicarsi in quel modo in un ruolo non suo, seppur saltuariamente in allenamento ne parliamo e gli è successo di lavorare in quella zona di campo. Dunque nel momento in cui c’è stata necessità, subito abbiamo optato per quella soluzione. Bravissimo lui, però per la partita di domani sfrutteremo Vignali, per sabato vedremo. In questo momento pensiamo al primo test romano, tentando di onorare come al solito ogni competizione, la partita è difficile e importante. La nostra testa deve essere solo all’appuntamento di coppa”.

Due volte impegnati in casa della Roma. Farà turnover?

“Non posso escludere di concedere minutaggio a chi ha giocato meno, sempre con un occhio alla qualità ed alla competitività. Ci teniamo a fare bene, a ben figurare e quindi ci sarà spazio per qualche ragazzo che ha giocato meno. Daremo filo da torcere a una delle squadre più forti del campionato italiano, ma la nostra mentalità resta la stessa: chiunque andrà in campo cercherà sempre di proporre, di giocare con lucidità e arrivare al risultato attraverso la prestazione”.

La Roma ha costruito la propria classifica contro le piccole. Questo match come sarà?

“Non so perché con le grandi abbia stentato, ma non scordo che ha pareggiato 2-2 con l’Inter poco tempo fa, con una bellissima prestazione. Giocano bene, con un allenatore che propone un calcio bello, offensivo. Noi dobbiamo cercare di ribattere colpo su colpo. Mi aspetto una Roma arrabbiata, vogliosa di dimenticare il derby”.

LEGGI ANCHE -> Roma, c’è lo Spezia per tacitare le polemiche