Roma-Spezia 2-4, cronaca e tabellini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:58
0

Stasera, alle 21.15, ottavi di finale di Coppa Italia. Una partita per dimenticare il derby e la clamorosa eliminazione di cinque anni fa. Roma-Spezia, la cronaca LIVE, le formazioni e qualche curiosità. Si va ai supplementari sul 2-2. Roma in 9, follia in 1 minuto. Lo Spezia in vantaggio si profila un altro incubo per la Roma. La Roma effettua 6 cambi, per errore. Sarà comunque sconfitta a tavolino. Finisce 4-2, in un clima surreale.

Roma-Spezia, la coppa per dimenticare il derby
Rudi Garcia, nell’unico precedente contro lo Spezia. Arrivò una clamorosa eliminazione, era il dicembre 2015 (by Getty Images).

La cronaca

Dopo neanche un minuto Mayoral mette paura ad una distratta difesa ligure. Dopo 4′ lo Spezia esce in velocità e Cristante atterra Maggiore in area: rigore che segna Galabinov. La Roma reagisce e si fa pericolosa con Pedro e Mkhitaryan. Ma le amnesie del derby paiono non essere finite, lo Spezia ne approfitta per raddoppiare con Saponara con un gran tiro dal limite che si insacca nel sette alla sinistra di Pau Lopez. Al 22′ Pellegrini sfiora il palo, dopo azione confusa in area ligure. Al 27′ Spinazzola semina panico sulla sinistra, concludendo a lato di poco. Pedro al 37′ impegna Krapikas. Al 41′ Ismajili sgambetta Pellegrini in area, rigore. Lo stesso Pellgrini realizza dal dischetto. La ripresa vede le squadre allungarsi con la Roma che si butta in avanti alla disperata ricerca del pari. L’occasione più ghiotta arriva al 21′ sui piedi di Borja Mayoral che manda alle stelle da due passi un invitante assist di Pedro. Il gol è maturo, lo segna Mkhitaryan al 28′ su assist di Mayoral. Non succede più nulla fino al 94′ quando Piccoli sfiora il clamoroso 3-2.

Extra-time thrilling, doppia espulsione per la Roma

I supplementari iniziano con una clamorosa doppia espulsione per i giallorossi. Fuori Mancini per doppia ammonzione e Pau Lopez, uscito a valanga su Piccoli al limite dell’area. Al minuto 100′ Fuzato devia in angolo un gran tiro di Maggiore. Lo Spezia adesso pare crederci davvero. Il gol infatti arriva poco dopo. Lo segna l’ex di turno, Verde, con una bella incornata su cross di Dell’Orco. La Roma è in ginocchio e subisce anche il quarto gol al 119′ ancora con Saponara che beffa Fuzato con un pallonetto dai 18 metri.

 

Un solo precedente, da dimenticare

Non è una partita che si fa scordare, quella di stasera. Nonostante non si possa certo definire una “classica”. Le due squadre infatti si sono affrontate ufficialmente una sola volta nella storia, nel dicembre 2015.

Sono passati 5 anni da quel Roma-Spezia. Quello che doveva essere un tranquillo pomeriggio di Coppa Italia, diventerà una delle più cocenti delusioni degli ultimi dieci anni, un episodio di quelli che ogni tifoso tiene suo malgrado nella sua personale “blacklist”.Finì ai rigori e la Roma venne clamorosamente estromessa dalla competizione. Fatali furono gli errori dagli 11 metri di Pjanic e Dzeko.

Quello del 2015 è ad oggi l’unico precedente ufficiale tra i giallorossi e i liguri. Molte cose sono cambiate da quella partita, compresi i vertici societari. In campo, il solo Dzeko potrà dire “Io c’ero”.

Qui Roma

Fonseca ha lasciato intendere qualche avvicendamento. In difesa, oltre a Kumbulla, potrebbe esserci una possibilità per Fazio.

Giocherà anche Mancini, vista la squalifica in campionato. A centrocampo Bruno Peres e Spinazzola sugli esterni, con Cristante. In attacco Carles Perez e Pedro, a sostegno di Borja Mayoral.

Ultim’ora: Diawara NON CONVOCATO. Diawara ha infatti accusato un fastidio tendineo alla gamba sinistra. Si rinforza la tesi che lo vedrebbe partente?

Ecco i convocati da Fonseca:

 

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Roma, svolta per il Papu Gomez

Qui Spezia

La squadra di Italiano attraversa un buon momento di forma, dopo un avvio assai stentato. Se si considera che questa è la prima stagione nella massima serie, la compagine ligure può annoverarsi a buon diritto fra le sorprese di questo girone di andata.

Non ci sarà il bomber Nzola. Torna invece Galabinov, protagonista di un ottimo inizio di stagione, poi fermo per un lungo infortunio. Si rivedono anche l’ex Ricci e Bastoni, tornati negativi al Covid-19.

Chance anche per Vignali in difesa, che sarà invece out per squalifica sabato in campionato. Una maglia da titolare anche per il neo-acquisto Saponara a centrocampo. In attacco Agudelo e l’altro ex di giornata Verde, accanto al già citato Galabinov.

I convocati per il doppio impegno a Roma, secondo quanto riportato dall’account ufficiale Twitter della società ligure:

 

Le formazioni ufficiali

 

I tabellini

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Kumbulla Bruno Peres; Cristante (94′ Fuzato), Villar (70′ Veretout), Spinazzola (69′ Kasdorp), Pellegrini; Pedro (94′ Ibanez), Mkhitaryan (84′ C. Perez); Borja Mayoral (90′ Dzeko).
Allenatore: Paulo Fonseca.

Spezia (4-3-3): Krapikas; Vignali, Ismajli, Ramos (22′ Dell’Orco), Erlic; Deiola (80′ Acampora), Leo Sena (22 Ricci), Maggiore; Agudelo (14′ Verde), Galabinov  (22′ Piccoli), Saponara
Allenatore: Vincenzo Italiano.

MARCATORI: 4′ Galabinov (rig.), 15′ Saponara, 42′ Pellegrini (rig.), 73′ Mkhitaryan, 107′ Verde, 119′ Saponara

AMMONITI: 12′ Agudelo, 24′ Ismajli, 50′ Mancini, 90′ Dell’Orco, 110′ Pellegrini

ESPULSI: 92′ Mancini, 93′ Pau Lopez