Roma sconfitta a tavolino: ancora un pasticcio regolamentare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:23
0

Roma, ancora un pasticcio regolamentare. Mentre la squadra affondava in 9 contro 11, una notizia surreale si diffondeva fra gli addetti ai lavori all’Olimpico. Cala il sipario sulla Coppa Italia nel modo peggiore per i giallorossi.

Roma, nuovo pasticcio regolamentare
La normativa sulle 5 sostituzioni, una novità che ha ingannato la dirigenza giallorossa.

Il pasticcio dei 6 cambi

Serata incredibile all’Olimpico di Roma. L’ambiente sperava di lasciarsi alle spalle l’incubo del derby, ma si è trovato a fronteggiare un’altra partita da dimenticare. I giallorossi non solo escono dalla Coppa Italia perdendo sul campo 2-4 contro lo Spezia, ma dovranno poi essere penalizzati con lo 0-3 dal Giudice Sportivo. Surreale la motivazione. Dopo la doppia espulsione di Mancini e Pau LopezFonseca ha infatti effettuato due ulteriori sostituzioni.  Finendo quindi per farne sei, in palese violazione del dettato regolamentare.

Cosa dice il regolamento

Il comunicato ufficiale 206/A tratta la materia delle sostituzioni in modo chiaro.

Andiamo a leggere il punto “incriminato”, dove si dice che comunque non potranno mai essere effettuate sostituzioni oltre la quinta:

(omissis)…ogni squadra possa effettuare le suddette sostituzioni utilizzando al massimo tre interruzioni della gara, (omissis) nonché, nell’eventualità di disputa dei tempi supplementari, una quarta interruzione, oltre a quelle previste tra la fine dei tempi regolamentari e l’inizio del primo tempo supplementare e tra il primo e il secondo tempo supplementare, solo nel caso in cui al termine dei tempi regolamentari siano stati sostituiti meno di cinque calciatori/calciatrici.

Si precisa che, laddove le due squadre effettuino una sostituzione nello stesso momento, questa verrà considerata un’interruzione della gara utilizzata per le sostituzioni da entrambe le squadre.

Un errore davvero incredibile che deve far riflettere la dirigenza giallorossa. Al di là del risultato maturato sul campo, dunque, la Roma perderà la gara sul tavolo del Giudice. Ed è la seconda volta che questo accade, dopo l’errore nella lista presentata a inizio campionato, costata lo 0-3 al Bentegodi di Verona.

LEGGI ANCHE -> Roma-Spezia 2-4, cronaca e tabellini