Mercato Toro: il punto su Sanabria, Diaw, Schone e Kurtic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:48
0

20 gennaio 2021: ancora zero rinforzi per i granata. Ma qualcosa si muove in casa Toro: panchina a Nicola e tanti nomi interessanti sul mercato come Sanabria, Diaw, Schone e Kurtic

Davide Diaw (Instagram Diaw)
Davide Diaw (Instagram Diaw)

Qualcosa si muove in casa Toro. Ma non la classifica, almeno per ora. Il presidente Cairo sembrava irremovibile ma dopo la pessima prestazione dei granata contro lo Spezia (0-0 dopo 85 minuti di superiorità numerica) ha preso la decisione che ha messo tutti i tifosi d’accordo. Esonero per Marco Giampaolo, panchina a Davide Nicola, torinese doc e già capace di miracoli sportivi con Crotone e Genoa.

Adesso il mercato. Ad oggi sono arrivati zero rinforzi per una rosa in palese difficoltà, penultima in classifica, mai vittoriosa in casa, capace di portare a casa soltanto 13 punti in 18 gare. Le uniche ufficialità sul sito del Toro riguardano le cessioni di Millico al Frosinone e di Meitè al Milan. E’ pronto a decollare anche il mercato in entrata: accostati al Toro diversi nomi, tra cui Sanabria e Schone.

Mercato Toro, la situazione in attacco: Nicola vuole Sanabria, piace Diaw

Antonio Sanabria, come confermato da Skysport, è il nuovo obiettivo numero uno per l’attacco del Torino. L’attaccante di proprietà del Real Betis è stato richiesto espressamente da Davide Nicola, che lo ha già allenato lo scorso anno al Genoa. Il ds Davide Vagnati lavora per arrivare ad una formula di prestito con diritto di riscatto fissato a cifre inferiori rispetto ai 20 milioni richiesti dal Betis.

Davide Diaw del Pordenone, invece, è il nome nuovo delle ultime ore. Il fortissimo bomber, di madre italiana e padre senegalese, sta facendo molto bene in cadetteria quest’anno ed è già in doppia cifra. Potrebbe essere il profilo giusto da affiancare ad Andrea Belotti e accetterebbe volentieri il salto in serie A per vestire una storica maglia come quella del Toro. Nato a Cividale del Friuli, Diaw incanta da tre anni in Serie B: prima con la maglia del Cittadella, adesso con quella del Pordenone. I ramarri, tuttavia, non lo lasceranno partire facilmente (contratto in scadenza nel 2024) e lo cederanno soltanto di fronte a offerte considerevoli.

Nome possibile per la mediana granata è quello di Lasse Schone, adattabile a più ruoli nella zona centrale del campo. Per ingaggiarlo c’è la fila, in Italia (Cagliari molto interessato) e soprattutto all’estero. Sotto la guida di Nicola ha già avuto modo di giocare nella scorsa stagione con la maglia del Grifone. Il centrocampista classe ’86 è attualmente svincolato dopo aver rescisso il proprio contratto con il club ligure, ma da qualche giorno si sta allenando in Olanda con l’Ajax, squadra con cui ha collezionato 286 presenze tra il 2012 e il 2019. 

Jasmin Kurtic del Parma è partito come una pista calda nelle ultime 72 ore. Poi sono arrivate le dichiarazioni del suo allenatore Roberto D’Aversa al termine di Sassuolo-Parma: “Kurtic? Per quanto ne so io, non va via. Le linee guida le ho dettate. Per me non è un giocatore in uscita”. Ingaggiare Kurtic per il Toro sembra più complicato del previsto. Cairo e Vagnati, che seguono molti altri profili tra cui Lobotka del Napoli, non mollano la presa: ai granata serve più qualità a centrocampo e qualche rinforzo arriverà.