Chiellini: “Ne ho alzata un’altra. Una Supercoppa per ripartire e migliorare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:03
0

2-0 al Napoli nella finale di Reggio Emilia, gol firmati da Ronaldo e Morata: Chiellini alza la Supercoppa e a fine match elogia tutti i compagni, ma soprattutto Cuadrado e Szczęsny

Chiellini con la Supercoppa (Photo by Claudio Villa/Getty Images)
Chiellini con la Supercoppa (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

La Supercoppa è bianconera: 2-0 della Juve al Napoli coi gol di Ronaldo e Morata, ma serata eccezionale per Cuadrado (fuga e assist al 95′ dopo due settimane di Covid) e Szczęsny (due parate miracolose). I bianconeri non sbagliano, i partenopei ripensano ancora al colpo di testa respinto a Lozano sullo 0-0 e soprattutto al rigore sbagliato da Insigne al 78′: poteva valere l’1-1, invece il capitano napoletano lo ha calciato fuori.

Leggi anche >   Supercoppa alla Juve, primo trofeo per Pirlo: “Da mister è ancora più bello”

Chiellini a fine partita ai microfoni Rai: “Non era facile, i giocatori del Napoli sono sempre pericolosi in costruzione con palla corta e rapida ed in contropiede. Siamo stati sempre squadra. Abbiamo saputo soffrire, siamo stati uniti. Ci godiamo questa vittoria, sia noi vecchi che l’abbiamo vinta tante volte, sia i giovani. Sono felice, ho alzato un’altra coppa. E’ per me una serata da ricordare e per la Juve un motivo di ripartenza per dare continuità e miglioramento”. 

E poi su Instagram aggiunge: “La reazione necessaria per conquistare il primo titolo della stagione. Ed ora non fermiamoci! Avanti così!!!”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giorgio Chiellini (@giorgiochiellini)

Continua Chiellini: “Il recupero di Cuadrado? E’ un campionissimo, non so come abbia fatto a stare così bene dopo 15 giorni di malattia perchè il Covid è molto fastidioso. Il suo scatto al 95′ è clamoroso. Szczęsny? Ringrazio anche lui, è stato decisivo sulla mia deviazione al 94′ che poteva costare l’1-1. Ripeto, questa sera la differenza l’ha fatta l’unione. Siamo stati uniti in tutte le fasi. E’ stato merito nostro, ma c’è da dire che l’Inter l’altra sera è stata brava, ci ha surclassato in tutti i duelli. In quella partita però ci siamo disuniti alle prime difficoltà e contro l’Inter non te lo puoi permettere. Stasera siamo stati sempre compatti. Punte e centrocampisti sono stati bravi a non farci arrivare quasi nessun pericolo. Così per i difensori le letture sono più facili”.