Conte mette in guardia i suoi: “Non sottovalutiamo l’Udinese”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:08
0

Campionato di Serie A al giro di boa. Domani inizia l’ultima giornata del girone d’andata: l’Inter di Antonio Conte scenderà in campo alle 18 alla “Dacia Arena” contro l’Udinese. Le parole del tecnico nerazzurro nella conferenza stampa della vigilia.

Il tecnico dell’Inter Antonio Conte

L’Inter prosegue il suo inseguimento al vertice della classifica. Domani la squadra nerazzurra è attesa dall’Udinese in occasione della diciannovesima giornata di campionato. Calcio d’inizio alla “Dacia Arena” alle 18.

Conte: “Non sottovalutiamo la gara”

Alla vigilia della trasferta contro i bianconeri, il mister salentino invita i suoi a non allentare la tensione.

“Non bisognerebbe mai affrontare con superficialità nessuna squadra del campionato italiano. L’Udinese è una squadra fisica, con una propria identità, ha dei giocatori di gamba sia nella qualità che nelle ripartenze. Non è un gara da sottovalutare, ci aspettiamo una partita dura sotto tutti i punti di vista. L’abbiamo visto mercoledì contro l’Atalanta: l’Udinese può creare difficoltà a chiunque”, ha detto il tecnico nerazzurro.

Per l’ex allenatore del Chelsea, un errore da non commettere è prendere sotto gamba i friulani.

“Per una squadra come l’Inter è sempre importante confermarsi. Come ho sempre detto, per storia e per tradizione, chi gioca nell’Inter deve avere l’ambizione di puntare sempre al massimo. Sappiamo benissimo che domani si ricomincia, ci sono tre punti in palio contro un’ottima squadra, bisognerà essere al 110% e affrontare tutte le situazioni nella stessa maniera di come abbiamo fatto con la Juventus”.

“Siamo sulla strada giusta”

Il successo nell’ultimo turno nel Derby d’Italia contro la Juventus ha rappresentato un’iniezione di fiducia per tutto lo spogliatoio.

“E’ inevitabile che quando batti squadre forti come la Juventus devi fare un’ottima partita e devi sbagliare pochissimo. Noi siamo stati bravi a fare questo tipo di partita, a sfruttare i loro punti deboli e a non commettere errori particolari. La sfida di domenica ci ha dato tre punti in classifica, ci ha fatto capire che siamo sulla strada giusta, ma dobbiamo lavorare ancora di più”.

Sette squadre al top

L’allenatore dell’Inter si è poi soffermato sui primi verdetti espressi dal campionato di Serie A a 90 minuti dal termine del girone di andata.

“Considero e ho sempre considerato questo campionato con sette squadre che possono giocare per un duplice obiettivo: scudetto e qualificazione alla Champions League. Penso che il girone di andata abbia confermato il mio pensiero: c’è chi ha viaggiato con un passo più spedito e chi no. Ma le mie impressioni sono state confermate”.

Conte: “Attacchiamo con tutti”

Non solo Lukaku e Lautaro Martinez: l’allenatore nerazzurro ha sottolineato le qualità realizzative dell’intera rosa a sua disposizione.

“Nelle mie squadre non segnano solo gli attaccanti. Attacchiamo con tanti giocatori, con gli esterni, con i centrocampisti e anche con i difensori. I due attaccanti sono il nostro terminale offensivo dove confluisce il nostro gioco però la caratteristica di questa squadra, anche l’anno scorso, è di coinvolgere tutti i calciatori nella fase offensiva”.

LEGGI ANCHE ———–> Tifosi dell’Inter furiosi con Icardi: “Ha copiato il nuovo logo”