Sampdoria, dopo Ekdal vicino il rinnovo di un altro centrocampista

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:45

Ieri è stato il giorno della firma di Ekdal, adesso c’è un altro centrocampista che sta per legarsi alla Sampdoria.

Sampdoria Ekdal
Il centrocampista della Sampdoria, Valerio Verre (Credits: Getty Images)

La stagione dei rinnovi di contratto in casa Sampdoria continua con successo. Il primo è stato a fine dicembre Augello, poi è toccato a Colley e Yoshida, tutti difensori, mentre ieri ha firmato per un altro anno Albin Ekdal. Il centrocampista svedese fa da apripista ad un altro rinnovo in mediana per i blucerchiati che stanno per chiudere un a nuova trattativa.

LEGGI ANCHE: Sampdoria, ufficiale il rinnovo di un altro difensore, è il terzo in pochi giorni

Sampdoria, dopo Ekdal, tutto pronto per il rinnovo di Verre

Il calciatore in questione è Valerio Verre, nei prossimi giorni verrà annunciato il rinnovo anche se non si conosce ancora con certezza la lunghezza del nuovo accordo. Il ventisettenne nato nel settore giovanile della Roma è forse la più bella sorpresa della stagione blucerchiata. Rientrato l’estate scorsa a Genova dopo il prestito a Verona, dove con l’Hellas aveva fatto molto bene, sembrava essere destinato a partire di nuovo. Le tante alternative in mezzo al campo di Ranieri dovevano chiudere lo spazio a Verre che invece è rimasto e si è anche guadagnato i gradi da titolare scalzando Ramirez per il ruolo di trequartista alle spalle dell’unica punta.

Il centrocampista offensivo ha convinto Ranieri durante gli spezzoni di gara a inizio stagione, poi ha accelerato e nelle ultime ultime otto gare è stato titolare ben cinque volte. Il tecnico blucerchiato ha speso parole di elogio per lui in una recente conferenza stampa, e dopo quelle parole la società ha accelerato anche la trattativa per il rinnovo, che secondo la Gazzetta dello Sport, è vicinissima a concludersi con la firma del giocatore. A questo punto in casa Samp restano in scadenza nel 2021 Ramirez, molto improbabile la sua permanenza, Quagliarella e Ranieri. Per gli ultimi due Ferrero non ha fretta. I rapporti con i diretti interessati sono ottimi e quindi ci sarà tempo per sedersi al tavolo delle trattative.