L’Udinese frena la rincorsa dell’Inter: finisce 0-0

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:56
0

L’Udinese blocca l’Inter: alla “Dacia Arena” finisce 0-0. Tante occasioni mancate dai nerazzurri soprattutto nel primo tempo. Espulso nel finale Antonio Conte.

Udinese e Inter in campo oggi alle 18

Cronaca minuto per minuto

E’ finita alla “Dacia Arena”: 0-0 tra Udinese e Inter.

Espulso Antonio Conte per proteste sulla durata del recupero.

Quattro minuti di recupero.

83′: Lungo rilancio di Musso, Lasagna in contropiede atterrato da Sensi. L’Udinese reclama il cartellino rosso per fallo da ultimo uomo. Ma per il centrocampista nerazzurro arriva solo il giallo.

80′: Lukaku crea lo spazio per il destro dal limite di Sensi. Tiro centrale bloccato da Musso.

77′: doppio cambio nell’Udinese. Escono Zeegelar (ammonito per perdita di tempo) e Styger Larsen, dentro Nuytinck e Molina.

74′: Sanchez apre per Hakimi in contropiede. Dribbling dell’esterno nerazzurro e diagonale che si perde di un soffio a lato.

70′: tre cambi in un colpo solo per Conte. Entrano Perisic, Sanchez e Sensi. Fuori Lautaro Martinez, Young e Vidal.

67′: splendida triangolazione tra Pereyra e Stryger Larsen sulla fascia destra. Palla all’indietro per De Paul che manca la porta di pochissimi centimetri. Brivido per l’Inter.

66′: Bastoni entra in scivolata su De Paul. Intervento in ritardo. Giallo per il difensore dell’Inter.

62′: Altri due cambi nell’Udinese: in campo Mandragora e De Maio, escono Deulofeu e Bonifazi.

60′: L’Inter tiene palla e cerca il varco giusto per colpire l’Udinese. Ma la squadra di Gotti si difende con ordine.

53′: Bella palla di De Paul a centro area per Lasagna. Controllo e tocco per Pereyra che conclude altissimo da ottima posizione.

Ha preso il via il secondo tempo.

Primo tempo che si conclude a reti bianche. Inter più volte vicina al gol ma risultato ancora fermo sullo 0-0.

Un minuto di recupero, si gioca fino al 46′.

42′: Conclusione al volo di Young dall’interno dell’area, Musso blocca.

39′: Samir abbatte Lukaku in mezzo al campo per frenare il contropiede dell’Inter. Cartellino giallo.

Dopo un buon inizio dell’Udinese, l’Inter sta prendendo il sopravvento. Tre palle gol nitide ma risultato ancora fermo sullo 0-0.

33′: Walace rileva Arslan nell’Udinese.

29′: Calcio d’angolo respinto corto dalla difesa bianconera, Barella calcia al volo da fuori area e sfiora un clamoroso eurogol. Palla fuori di un nulla.

23′: Madornale errore difensivo della difesa che sbaglia un disimpegno e consegna la palla a Lautaro Martinez. Risposta superlativa di Musso che si rifugia in angolo. Nerazzurri vicinissimi al gol.

21′: Prima chance per l’Udinese. Cross teso dalla sinistra di De Paul che scavalca tutta la difesa, colpo di testa di Stryger Larsen di poco alto.

Primi venti minuti senza gol: partita equilibrata e piacevole.

10′: Arsland stende Vidal sulla tre-quarti. Scatta il cartellino giallo.

Udinese molto aggressiva nel pressing nei primi minuti.

7′: Taglio di Lautaro Martinez, difesa friulana scoperta, l’argentino insacca. Ma l’arbitro annulla per fuorigioco.

Fischio d’inizio di Maresca, partita iniziata a Udine.

Il tabellino live

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, Bonifazi (62′ De Maio), Samir; Stryger Larsen (77′ Molina), De Paul, Arslan (33′ Walace), Pereyra, Zeegelaar (77′ Nuytinck); Lasagna, Deulofeu (62′ Mandragora). Allenatore: Gotti.

A disposizione: Scuffet, Gasparini, Ouwejan, Makengo, Walace, Molina, Nuytinck, Micin, Nevstorovski, Mandragora e De Maio.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal (70′ Sensi), Young (70′ Perisic); Lukaku, Lautaro Martinez (70′ Sanchez). Allenatore:  Conte.

A disposizione: Padelli, Radu, Gagliardini, Sanchez, Kolarov, Sensi, Ranocchia, Perisic, Eriksen, Darmian, Pinamonti.

Arbitro: Fabio Maresca della sezione di Napoli. Assistenti: Imperiali e Di Vuolo. Quarto uomo: Fourneau. Var: Aureliano. Assistente Var: Mondin.

Note: Ammoniti Arsland, Samir e Zeegelaar (U); Bastoni e Sensi (I). Espulso Antonio Conte per proteste al 90′.

Pre-partita

Ruolini di marcia opposti tra Udinese e Inter nelle ultime otto partite: friulani a digiuno di successi dall’8 dicembre (3-2 sul campo del Torino), lombardi sconfitti solo una volta (dalla Sampdoria il 6 gennaio scorso).

Profondamente differenti anche gli obiettivi dei due club: i bianconeri sono invischiati nella lotta per non retrocedere mentre i nerazzurri sono in piena corsa per il titolo.

Chi la spunterà? Il verdetto, come sempre, è affidato al campo con il favore del pronostico che – almeno sulla carta – pende nettamente verso Lukaku e compagni.

Squadre in campo alla “Dacia Arena” alle 18: arbitra Maresca.

Udinese-Inter: precedenti

Quello di oggi sarà il confronto numero 95 tra le due formazioni. Il bilancio delle gare giocate è favorevole dell’Inter con 47 successi contro i 21 dell’Udinese e 26 pareggi a completare il quadro.

Un trend che si conferma nelle sfide recenti tra le due squadre: con 9 successi nerazzurri negli ultimi 11 incontri di Serie A e cinque clean sheet consecutivi in campionato: qualora fallisse nuovamente l’appuntamento col gol, l’Udinese eguaglierebbe la sua striscia più lunga senza reti all’attivo contro una qualsiasi avversaria del massimo torneo.

A Udine, i friulani ha raccolto un solo punto nelle ultime sette gare interne contro l’Inter in Serie A rimediando ben 6 sconfitte.

Stato di forma

40 punti e secondo posto in classifica per l’Inter che affronterà i bianconeri dopo la vittoria casalinga contro la Juventus. I ragazzi di Gotti non vincono dall’8 dicembre scorso (4 sconfitte e altrettanti pareggi) ma sono reduci dal confortante 1-1 nel recupero infrasettimanale contro l’Atalanta.

L’attacco nerazzurro è il migliore del campionato: 45 i gol segnati in queste prime 18 giornate (solo il Bayern Monaco ha fatto meglio con 48 nei Top-5 campionati europei in corso): per risalire a un girone d’andata di un campionato a 20 squadre in cui i nerazzurri hanno fatto meglio bisogna tornare al 1951/52 (48 gol nelle prime 19 giornate).

Con 17 punti conquistati dopo 18 giornate, i friulani occupano il 15esimo posto in classifica con un bilancio di 4 vittorie, 5 pareggi e 9 sconfitte e un parziale di 20 gol fatti e 28 subiti.

Curiosità

L’ultima sfida tra le due formazioni è stata decisa dalla doppietta di Romelu Lukaku, miglior marcatore nerazzurro con 12 gol segnati e 3 assist serviti in Serie A.

Nicolò Barella ha segnato cinque gol in questo campionato: l’ultimo centrocampista centrale italiano dell’Inter in grado di fare meglio in un singolo campionato di Serie A TIM fu Nicola Berti nel 1988/89 (sette centri nell’anno dello Scudetto dei Record)

Tra gli ex della sfida Samir Handanovic e Alexis Sánchez, che hanno esordito nel massimo campionato italiano con la maglia dell’Udinese: per loro rispettivamente 182 presenze e 95 presenze con i bianconeri.

La prima rete fuori casa di Marcelo Brozovic in Serie A è stata siglata proprio contro l’Udinese nel dicembre 2015 – due gol in totale contro i friulani per il croato che nella sfida di maggio 2018 ha fornito per la prima volta in Serie A due assist in un match (la seconda è stata nel pareggio contro la Roma del 10 gennaio).

Allenatori a confronto

Questo sarà il secondo confronto in Serie A tra Antonio Conte e Luca Gotti dopo il successo nerazzurro nella gara di ritorno della scorsa stagione. Il tecnico dell’Inter mai sconfitto dall’Udinese: otto vittorie su nove sfide  e un pareggio contro i friulani.

LEGGI ANCHE ———-> Gotti sprona l’Udinese: “Contro l’Inter unità e compattezza”

LEGGI ANCHE ———–> Conte mette in guardia i suoi: “Non sottovalutiamo l’Udinese”