L’incredibile iniziativa del presidente del Fenerbahçe per pagare Ozil

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:55
0

Ha dell’incredibile l’iniziativa del presidente del Fenerbahçe per pagare lo stipendio a Mesut Ozil: ha organizzato una colleta con i tifosi. Ecco i dettagli.

Mesut Ozil in allenamento col Fenerbahçe
Mesut Ozil in allenamento col Fenerbahçe (credi: profilo Twitter ufficiale del club)

Il trasferimento di Mesut Ozil al Fenerbahçe è sulla bocca di tutti gli appassionati di calcio. Il trequartista tedesco, ma di origine turche, è stato ingaggiato dalla sua squadra del cuore dopo aver detto addio all’Arsenal. Ad alimentare le voci riguardanti questa operazione, però, è anche il presidente del club turco, che, per pagare l’ingaggio al calciatore, ha dato il via ad un’iniziativa con i tifosi.

L’idea di Ali Koç per pagare l’ingaggio di Ozil al Fenerbahçe

Secondo quanto riportato dal giornalista di Sky Sport Gianluca Di Marzio, il presidente del Fenerbahçe Ali Koç ha pensato ad un’idea alternativa per pagare l’ingaggio di Ozil. Il calciatore percepisce £13 milioni l’anno e, per dare una mano al club, i tifosi potranno partecipare ad una colletta tramite SMS donando €2. Un’idea fuori dal comune, originale e rivoluzionaria per permettere all’ex Arsenal di ricevere lo stipendio. Ali Koç ha dichiarato: “Abbiamo una richiesta per i nostri tifosi. Per favore, continuate a darci una mano, abbiamo bisogno anche del vostro supporto finanziario. Vi chiedo di stabilire un primato con una campagna via SMS. Trecentomila, cinquecentomila o addirittura un milione di messaggi, tutti insieme. Un supporto del genere ci aiuterebbe molto”.

La curiosa scelta del numero di maglia

Ozil non potrà vestire il suo amato 10, al momento sulle spalle di Samatta. Il fantasista ha dunque optato per il 67: è una scelta simbolica, infatti queste sono le prime due cifre del codice postale della sua città d’origine, Zonguldak. L’ex Real Madrid omaggia così le sue radici turche, ma l’anno prossimo potrebbe tornare al 10, Samatta permettendo ovviamente.

LEGGI ANCHE: Ozil al Fenerbahçe, ora è ufficiale: il comunicato del club