Atalanta, Cannavaro mette gli occhi su una punta per il suo Guangzou Evergrande

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:18
0

Cannavaro, l’allenatore del Guangzou Evergrande, si sarebbe interessato all’acquisto dell’attaccante dell’Atalanta, per cui starebbe preparando un’offerta pari a 14 volte il suo ingaggio in nerazzurro.

Guangzou Evergrande, il tecnico Fabio Cannavaro a bordocampo durante la partita con Tianjin Quanjian, 8 maggio 2018 (foto di Lintao Zhang/Getty Images)
Guangzou Evergrande, il tecnico Fabio Cannavaro a bordocampo durante la partita con Tianjin Quanjian, 8 maggio 2018 (foto di Lintao Zhang/Getty Images)

Sarebbe in arrivo un’altra offerta stellare per un attaccante dell’Atalanta. Papu Gomez, infatti, rifiutò nell’estate 2020 l’ingaggio di 12 milioni proposto dall’emiratina Al-Nasr, spiegando che preferiva rimanere a Bergamo. Adesso sembrerebbe che il Guangzou Evergrande, nonostante la stretta del governo cinese in merito agli investimenti nel settore calcistico, sia molto interessato a Luis Muriel.

Come riporta il portale spagnolo Ficajes, si parlerebbe di cifre davvero importanti, ovvero 25 milioni di euro annui. Si tratta quindi di un importo di gran lunga superiore agli 1,8 milioni che Muriel attualmente percepisce da quando è tesserato con l’Atalanta. Rimane dunque da capire come intende procedere l’attaccante colombiano, che all’Atalanta è letteralmente esploso come giocatore.


Leggi anche:

Muriel si è imposto quasi subito nella rosa di Gasperini, segnando ben 8 gol nelle ultime 9 partite. Il tecnico della Dea ha ammesso di volerlo testare facendolo entrare solo a partita iniziata, ma adesso la tentazione di continuarlo a far partire dalla panchina è forte. Come spiegato più volte dallo stesso Gasperini, infatti, Muriel è in grado di cambiare immediatamente la partita al suo ingresso.

Il ruolo dell’attaccante colombiano all’Atalanta sarebbe più quello del jolly da giocarsi a partita in corso piuttosto che quello della riserva di lusso Duvan Zapata. Secondo quanto dichiarato sempre da Gasperini, Lucio avrebbe trovato il suo ambiente ideale nella Dea, dove può giocare anche nella sua competizione preferita, la Champions League. Rimane da capire se Muriel, ormai trentenne, sia tentato dall’esperienza in Cina.