Mercato Juve: Scamacca o uno scambio per Dzeko? Ecco l’idea di Pirlo…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:45
0

Kulusevski ancora titolare in attacco contro il Bologna: la soluzione “made in Pirlo” cambia le strategie di mercato della Juve?

Kulusevski (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images )
Kulusevski (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Ai tempi del Covid bisogna ingegnarsi e fare di necessità virtù: una frase che risuona ovunque. Ebbene, anche la Juve sul grande palcoscenico del calciomercato ha capito come risparmiare soldi mantenendo molto alta la qualità del suo reparto offensivo. Per capire l’importanza di questa mossa basti pensare a quanti introiti da botteghino manchino ai club calcistici, oltre ai problemi relativi al merchandising e alle minori sponsorizzazioni.

Kulusevski punta centrale: soluzione fatta in casa

Il colpo da maestro è di Andrea Pirlo, che ormai da tempo ha provato a schierare Kulusevski come attaccante puro vicino a Cristiano Ronaldo. Vuoi per l’assenza di Morata, vuoi per gli infortuni di Dybala, alla fine l’ex Parma è addirittura partito titolare ieri contro il Bologna spiazzando tutti i fanta-allenatori che si aspettavano Morata in campo dopo il gol in Supercoppa.

Leggi anche >   (VIDEO) McKennie, gol e qualità: occhi sbarrati a fine match, ecco perchè

La caccia alla quarta punta sembra proprio essersi spenta: da Milik a Giroud, da Scamacca a Pellè, da Depay a Llorente, tutti i nomi associati ai bianconeri non sono mai davvero decollati. Le parole di Pirlo post-Bologna seguono quelle di Paratici, che aveva già dichiarato di ritenere la rosa bianconera competitiva (“Non abbiamo particolari bisogni”, aveva detto prima di Inter-Juve). Pirlo ha aggiunto che “…probabilmente un eventuale intervento sul mercato per la Juve sarà last minute, ma solo se ci sarà una vera occasione”. L’astuta mossa di Pirlo, che ha riscoperto un Kulusevski capace di fare a tutti gli effetti l’attaccante, è in linea con l’esordio in campionato dello stesso svedese. Contro la Sampdoria, per scelte un po’ obbligate, Kulusevski aveva infatti già giocato vicino a Ronaldo segnando anche un gol. E anche in Nazionale, con la Svezia, il suo ruolo è cambiato in punta centrale di un 4-4-2.

Scamacca? L’idea meno impattante per i bilanci

Mentre la Juve ha fatto sapere che non tornerà su Dzeko (in estate era praticamente fatta, saltò tutto a causa del mancato trasferimento alla Roma di Milik, separato in casa a Napoli) c’è ancora da valutare il possibile arrivo di Scamacca. Le ultime notizie riportate da Tuttosport confermano l’interesse per il giocatore del Sassuolo. L’idea è quella di completare il reparto ingaggiando un giovane, una soluzione meno impattante per i bilanci e per le gerarchie di squadra, soprattutto in linea con il progetto di rinnovamento varato in estate.

Dzeko? Voci di un possibile scambio con Bernardeschi

Tutto può succedere sul mercato, soprattutto ad una settimana dal termine delle trattative. In questo momento, però, l’ipotesi Juve-Dzeko proprio non convince. A confermarlo è SportMediaset. I rumors di mercato parlano infatti di un possibile scambio Dzeko-Bernardeschi, anche se dal club bianconero filtrano smentite. I contratti dei due sono in scadenza 2022 ma lo stipendio è decisamente diverso: Dzeko, 35 anni a marzo, guadagna 7,5 milioni a stagione contro i 4 di Bernardeschi, 27 anni tra meno di un mese. Inoltre la Roma ha da poco chiuso per il ritorno di El Shaarawy quindi forse avrebbe più bisogno di un attaccante che di un esterno.