Chievo-Cittadella 2-1, altro successo per i gialloblu: cronaca e tabellino del match

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:56
0

Chievo-Cittadella si gioca per il recupero della quindicesima giornata di serie B. I gialloblu vogliono continuare a stupire, gli ospiti devono rimediare alla sconfitta nell’altro derby con il Venezia.

chievo-cittadella
Uno scatto dell’ultimo precedente – meteoweek.com (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images for Lega Serie B)

Chievo-Cittadella | Cronaca del match

Il Chievo porta a casa una vittoria pesante e chiude alla grande un girone di andata condotto in crescendo. Seconda sconfitta in due derby giocati in quattro giorni per un Cittadella che ha avuto l’unico demerito di scuotersi troppo tardi.

La partita inizia all’insegna dell’equilibrio, con le due squadre che non riescono a farsi male. I primi a provarci sono gli ospiti, prima con una punizione di Vita e poi con un tocco impreciso di Adorni dal cuore dell’area. Poi si scuote il Chievo con un tentativo di Garritano in contropiede, ma alla mezz’ora arriva il gol che sblocca la gara. Renzetti crossa dalla sinistra, De Luca stacca tutto solo e batte un Maniero non perfetto nella circostanza. Il Citta prova a reagire, ma è ancora Adorni il più pericoloso, anche se non troppo. Nel finale di frazione si fa male anche Vita: al suo posto Baldini.

Avvio di secondo tempo assai frizzante al “Bentegodi”. Canotto in contropiede non riesce a tirare ma serve De Luca, stoppato da Maniero. Dall’altra parte Cissè innesca D’Urso, che calcia di sinistro e sfiora il palo. Poi il centravanti, scelto da titolare da Venturato, si mette in proprio ma non impegna più di tanto Semper. La grande chance poi ce l’ha Garritano, che esplode il tiro che si infrange sull’incrocio dei pali. È la prova tecnica del gol del 2-0, firmato in contropiede dal neo-entrato Bertagnoli che passa in mezzo alle maglie difensive ospiti. Passano sei minuti e un altro nuovo ingresso, Pavan, riapre la partita con un colpo di testa che batte Semper.

Il finale assai tambureggiante da parte del Cittadella non cambia l’esito della gara. Il Chievo vince e ora è un serio candidato per l’approdo in serie A.

Tabellino

CHIEVO – CITTADELLA 2-1

Marcatori: 31′ De Luca, 74′ Bertagnoli, 81′ Pavan

CHIEVO – Semper, Mogos, Rigione, Gigliotti (58′ Leverbe), Renzetti, Canotto (68′ Bertagnoli), Viviani (85′ Zuelli), Palmiero, Garritano, Margiotta (85′ Ciciretti), De Luca (68′ Fabbro). A disposizione: Seculin, Vaisanen, Giaccherini, Pavlev, Morsay, Cotali, D’Amico. Allenatore Alfredo Aglietti.

CITTADELLA – Maniero, Ghiringhelli, Adorni, Camigliano, Benedetti, Vita (42′ Baldini), Iori, Branca (78′ Gargiulo), D’Urso (78′ Pavan), Tsadjout (78′ Tavernelli), Cissè (71′ Ogunseye). A disposizione: Kastrati, Petre, Frare, Donnarumma, Cassandro, Mastrantonio, Rosafio. Allenatore Roberto Venturato.

ARBITRO – Abbattista di Molfetta. Assistenti: Capaldo-Saccente.

NOTE – ammoniti Vita, Benedetti, De Luca, Adorni, Camigliano, Ghiringhelli

Classifica

Empoli 38
Monza 34
Salernitana 34
Cittadella 33
Spal 33
Chievo 32
Lecce 30
Pordenone 28
Venezia 28
Frosinone 27
Pisa 23
Vicenza 21
Brescia 21
Cremonese 19
Reggina 18
Reggiana 18
Cosenza 17
Entella 17
Pescara 16
Ascoli 14

Chievo-Cittadella | Presentazione della partita

Chievo-Cittadella chiude ufficialmente il girone di andata del campionato di serie B. Le due squadre scenderanno in campo (fischio d’inizio alle ore 19 allo stadio “Marcantonio Bentegodi”) per recuperare la gara valida per la quindicesima giornata.

I gialloblu sono reduci da un buon periodo di forma e di risultato. Lo 0-0 con cui si è conclusa la gara di sabato scorso sul campo dell’Ascoli non mostra del tutto il valore e il potenziale degli uomini a disposizione di Alfredo Aglietti. Anzi la compagine clivense può essere considerata una delle sorprese di questo inizio di stagione. I “mussi volanti” non erano di certo considerati una delle favorite per l’approdo in serie A, ma in caso di vittoria nel derby potrebbero volare a due sole lunghezze dal secondo posto. Merito dell’identità fornita dall’allenatore ma anche dalle prestazioni dei ragazzi in gialloblu.

Di contro c’è un Cittadella che ha conosciuto il sapore amaro della sconfitta per la seconda volta dall’inizio del 2021. Dopo l’Entella è stata la volta del Venezia, sempre in trasferta e con il medesimo punteggio di 1-0. Un incidente in un percorso che fin qui è stato super per i ragazzi allenati da Roberto Venturato. Non può essere un bluff il fatto che, fino ai minuti precedenti alla sfida del “Penzo” gli amaranto fossero secondi in classifica. E una vittoria in questo secondo derby veneto nel giro di quattro giorni, oltre a restituire una posizione di assoluto rilievo al Citta, consentirebbe di ritrovare smalto e fiducia.

Probabili formazioni

CHIEVO (4-4-2): Semper; Mogos, Rigione, Gigliotti, Renzetti; Canotto, Viviani, Palmiero, Garritano; Giaccherini, De Luca. A disposizione: Seculin, Bragantini, Leverbe, Vaisanen, Pavlev, Cotali, Zuelli, Morsay, Bertagnoli, Fabbro, Canotto, Djordjevic, D’Amico, Margiotta, Ciciretti. Allenatore Alfredo Aglietti.

CITTADELLA (4-3-1-2): Maniero; Ghiringhelli, Frare, Camigliano, Benedetti; Vita, Iori, Branca; D’Urso; Ogunseye, Tavernelli. A disposizione: Kastrati, Petre, Adorni, Donnarumma, Cassandro, Gargiulo, Pavan, Mastrantonio, Rosafio, Tsadjout, Cisse, Baldini. Allenatore Roberto Venturato.

Rivivi il prepartita

Di seguito proponiamo le dichiarazioni rilasciate alla vigilia dai due allenatori, Alfredo Aglietti da una parte e Roberto Venturato dall’altra.

Chievo-Cittadella | Precedenti e curiosità

Chievo-Cittadella è una sfida che si è già giocata due volte, nella storia dei confronti disputati allo stadio “Marcantonio Bentegodi”. Il bilancio complessivo parla di una vittoria per la formazione di casa, mentre l’altro precedente si è concluso con il risultato di parità.

Il primo confronto tra le squadre risale a un campionato storico, ovvero la Serie B 2000/2001. Fu la prima volta per il Citta tra i cadetti, ma fu anche la stagione che consacrò il Chievo di Luigi Delneri, che quell’anno volò in A e diede inizio a una bella favola. In quella stagione, però, la formazione allora allenata da Ezio Glerean riuscì a imporre il pareggio ai Mussi Volanti, nonostante il doppio vantaggio firmato da CorradiDe Cesare. I gol di Sturba nel primo tempo e di Scarpa nella ripresa regalarono una bella soddisfazione al Cittadella.

Ci sono voluti quasi vent’anni per rivedere queste squadre l’una contro l’altra. Il secondo e ultimo precedente risale allo scorso campionato di serie B e il Chievo riuscì a surclassare gli avversari. Il 24 luglio scorso finì 4-1 per i padroni di casa: iniziale vantaggio ospite con Panico prima della furia gialloblu con i gol di RigioneRenzettiDi NoiaDjordjevic.