Genoa, per Niang c’è concorrenza, difficile arrivare a Cutrone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:40

Il Genoa sfoglia la margherita in attesa di capire cosa succederà a Scamacca. Niang, Cutrone e non solo le alternative per i rossoblu.

Genoa Niang
L’attaccante francese Niang potrebbe tornare al Genoa (Credits: Getty Images)

E’ sempre Gianluca Scamacca l’ago della bilancia del mercato del Grifone. L’attaccante è sempre conteso da Juventus e Parma che però non riescono a trovare l’accordo con il Sassuolo, proprietario del cartellino. Il prestito fino a fine stagione è pista percorribile, ma nell’operazione deve essere inserito un obbligo di riscatto di almeno 20 milioni. Cifra alta a cui bianconeri e ducali non sono arrivati, senza contare che entrambi stanno anche guardando verso altri obiettivi. Così la questione Scamacca resta aperta, anche se Preziosi è sempre più convinto di poterlo perdere entro la fine di questa finestra di trattative.

LEGGI ANCHE: Genoa, pericolo giallo: saranno cinque i diffidati con il Crotone

Genoa, il ritorno di Niang è più di un’idea

Così i rossoblu si muovono per non rimanere scoperti. L’ultima idea è quella di riportare M’Baye Niang a Genova dove nel 2015 in soli sei mesi rilanciò la sua carriera. Il legame con il Grifone è forte e i rapporti sono rimasti ottimi. Oggi Niang può lasciare il Rennes con cui gioca poco, solo 9 presenze e un gol in Ligue 1. La conferma di un possibile addio è arrivata anche dalla non convocazione dell’attaccante per le ultime due gare dei francesi. Preziosi lo riaccoglierebbe a braccia a aperte, ma deve superare la concorrenza dell’Al Shabab che ha fatto un’offerta, molto probabilmente ricca al calciatore, come rivela Il Secolo XIX.

La pista Niang è calda, ma non è l’unica. Perso Gaich, che doveva andare all’’Anversa, ma poi è finito al Benevento, nelle ultime ore è rispuntato Patrick Cutrone. L’attaccante è tornato al Wolverhampton dopo la non esaltante parentesi alla Fiorentina. Vuole tornare in Italia entro la fine di gennaio e in molti lo seguono con attenzione. In questo momento Parma e Udinese sono davanti al Genoa anche se trattare con gli Wolves non è semplicissimo visto che valutano il cartellino circa 14 milioni di euro.

Ancora viva la pista Lammers

Infine resta un’ipotesi Sam Lammers. I discorsi con l’Atalanta sono aperti, ma a mettersi di traverso al momento è Gasperini che non vorrebbe privarsi della punta. Il problema è che il ragazzo ha giocato solo due minuti nelle ultime dieci gare. Possibile che sia proprio l’olandese a spingere per un prestito fino a fine stagione per ritrovare la via del campo. Il Genoa c’è e se davvero Lammers dovesse lasciare l’Atalanta sarebbe in pole position. Il quarto nome sula taccuino di Preziosi è quello di Sanabria che però è corteggiato anche dal Torino.