Calciomercato Brescia, c’è un vuoto da colmare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:32
0

Il Brescia deve ancora trovare il sostituto di Torregrossa. Il calciomercato di riparazione è nel vivo dell’ultima settimana. I risultati sono preoccupanti e il tempo stringe. Scopri le ipotesi di mercato.

Davide Dionisi, Brescia
Davide Dionisi, allenatore del Brescia (credit: Getty Images)

Sono ore calde sul fronte entrate per il Brescia. Siamo nell’ultima settimana della finestra di calciomercato di riparazione e si cerca disperatamente il sostituto di Ernesto Torregrossa. Le rondinelle non trovano il gol da tre turni e la posizione in classifica inizia a farsi drammatica. Questa settimana rappresenta l’opportunità, starà al Brescia coglierla in un mercato finora segnato soprattutto dalle partenze eccellenti, oltre alla punta ha salutato anche Sabelli sostituito da un giocatore tutto da scoprire, il giovane Karacic. L’obiettivo di Massimo Cellino è rinvigorire un attacco a secco da 3 giornate. Due piste portano in Serie A. I dettagli.

LEGGI ANCHE ->Brescia-Monza 0-1, il derby lombardo è biancorosso: tabellino e cronaca

LEGGI ANCHE ->Calciomercato Ascoli, continua la rivoluzione in casa picena

Attacco Brescia, occhi in Serie A

La società lombarda ha infittito i contatti con due società della massima serie. Il Brescia ha chiesto informazioni al Torino per Simone Edera, attaccante 24enne. Il giovane del Torino è in cerca di una nuova sistemazione dopo la rivoluzione portata da Davide Nicola nella rosa granata. Già sotto la gestione Giampaolo, il prodotto del settore giovanile del Toro non è quasi mai stato preso in considerazione: solo 2 presenze. Da qui il desiderio di Edera di cambiare aria, cercando continuità di prestazioni e una squadra che possa credere nelle sue qualità. Brescia potrebbe essere la piazza adatta. Un’ipotesi più suggestiva, ma anche più complicata, porta a guardare in casa Udinese. Nei friulani, oltre a Lasagna ceduto al Verona, c’è un altro attaccante con le valigie in mano. Ilija Nestorovski, l’attaccante classe 1990, ha un contratto triennale, con opzione per il quarto. Ciò nonostante, il futuro del centravanti macedone sembra essere lontano da Udine. Fin qui, alla luce dei nuovi acquisti estivi, l’ex numero 30 rosanero non ha trovato molto spazio: dodici presenze in totale tra campionato e Coppa Italia, per un totale di 343 minuti giocati. Un gol e un assist. Sarebbe un investimento molto oneroso per i bresciani ma la situazione si fa delicata. Dionigi aspetta dal mercato la soluzione al vuoto lasciato da Torregrossa, il tempo stringe. La palla passa a Cellino.

LEGGI ANCHE ->Calciomercato Chievo Verona, attaccante cercasi

LEGGI ANCHE ->Juventus-Genoa, il triplo scambio di mercato è ora ufficiale