Napoli, Gattuso: “Io non mi dimetto, sto buttando il sangue con il mio staff”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:36
0

L’allenatore del Napoli Gennaro Gattuso ha parlato al termine della partita di Coppa Italia contro lo Spezia.

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli. Getty Images
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli. Getty Images

Nel match valevole per i quarti di finale di Coppa Italia, il Napoli batte 4-2 lo Spezia e si qualifica in semifinale. Una vittoria che dà aria agli azzurri e soprattutto a Gennaro Gattuso che, dopo i recenti risultati, è stato messo in dubbio. Proprio sul suo posto in panchina, l’allenatore dei partenopei ha parlato ai microfoni di Rai Sport: “A me non devono dare nessuna fiducia. Oggi mi dà fastidio che altri colleghi mi chiedono che mi devo dimettere, e non capisco perché gli altri no. Mi sono dimesso al Milan perché avevo fatto quello che dovevo fare. Io sto buttando il sangue insieme con il mio staff, poi se non ci sono i risultati sono un dipendente. Io non mi dimetto, faccio il mio lavoro, penso di saperlo fare, poi gli addetti ai lavori diranno. Perché non dite che è la quarta semifinale che faccio, non lo dite mai”. 

Leggi anche: Napoli-Spezia 4-2: cronaca, tabellino e highlights
Leggi anche: Napoli, De Laurentiis conferma Gattuso: “Piena fiducia nell’allenatore”

Il tecnico azzurro ha parlato anche della cena con De Laurentiis“Il presidente ieri a cena ha parlato con la squadra, io non ho bisogno di essere tranquillizzato. Noi abbiamo passato un turno, ma sembra che non abbiamo fatto nulla. Se vinciamo contro la Juve andiamo al terzo posto. A me nessuno mi ha regalato nulla, non vado dietro le chiacchiere. In questo momento devo pensare alla squadra e farla rendere al massimo. Io non ce l’ho con nessuno. A me piace la critica, però mi sembra eccessivo tutto questo che sta succedendo qua. Io mi aspetto che si parli anche di cose buone”. 

Napoli, Gattuso sulla forma fisica di Mertens e Osimhen

Gattuso ha fatto poi il punto sulla forma fisica di Mertens Osimhen“Noi dobbiamo riuscire a fare trovare condizione a Mertens e Osimhen che hanno avuto problemi, quando inserisci loro è chiaro che è difficile, ma noi dobbiamo dargli minutaggio. Se non chiariamo questo sembriamo dei dilettanti”.