Dzeko all’Inter e Sanchez alla Roma: lo scambio si può fare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:25
0

Nelle ultime ore ha preso quota un clamoroso botto di fine mercato: lo scambio tra Edin Dzeko e Alexis Sanchez. C’è l’assenso dei due giocatori ma manca ancora il via libera di Roma e Inter. E intanto il club nerazzurro blinda Lautaro Martinez.

Edin Dzeko e Alexis Sanchez (foto Getty Images)

Edin Dzeko all’Inter e Alexis Sanchez alla Roma Si profilo uno scambio clamoroso proprio a poche ore dalla conclusione della sessione invernale di calciomercato.

I calciatori gradirebbero le rispettive destinazioni ma restano da definire alcuni dettagli importanti per concludere l’affare. Nelle ultime ore, i due club hanno intensificato i contatti per cercare di superare gli ostacoli di natura economica: l’idea è procedere con uno scambio di prestiti.

Dzeko-Sanchez: “ballano” 4 milioni di euro

L’ostacolo principale è però legato agli ingaggi e alle normative tributarie: il bosniaco e il cileno hanno uno stipendio pressoché equivalente (circa 7 milioni di euro a stagione) ma per il 32enne cileno la società nerazzurra sta sfruttando il regime fiscale agevolato, messo a disposizione dal Decreto Crescita. In soldoni, il contratto del capitano della Roma pesa per 13 milioni mentre quello del Niño Maravilla ammonta a 9 milioni, tasse comprese.

Una differenza di quattro milioni che l’Inter sta cercando di limare per non contraddire la linea di austerity annunciata da Zhang.

Dal canto suo la Roma è disposta a rinunciare al 34enne bosniaco, ormai in rotta con l’allenatore Paulo Fonseca.

LEGGI ANCHE —> Fonseca-Dzeko: svolta decisiva?

L’incontro tra Ausilio e Pinto per lo scambio Dzeko-Sanchez

Ore di trattative febbrili per trovare un accordo entro domenica sera. Secondo quanto riportato dalla “Gazzetta dello Sport”, ieri sera in un hotel di Milano in zona Stazione Centrale il direttore sportivo nerazzurro Piero Ausilio e il general manager giallorosso Tiago Pinto si sono confrontati per un’oretta. Oggi si rivedranno per parlare ancora.

I due giocatori non possono essere inseriti in uno scambio di prestiti esattamente alla pari e, come prima opzione,  la Roma dovrebbe colmare la differenza per far quadrare i conti. Al contrario, per arrivare a Dzeko l’Inter sarebbe costretta a ridurre il monte-ingaggi cedendo un altro giocatore di peso.

Anche Pinamonti a Roma?

Dopo il gol decisivo di martedì nel Derby di Coppa Italia contro il Milan e il positivo esperimento da regista, Christian Eriksen dovrebbe restare in nerazzurro, salvo colpi di scena.  Anche Matias Vecino, prossimo al rientro, sarebbe stato depennato dalla lista dei possibili partenti.

Resta in bilico la conferma di Andrea Pinamonti: l’attaccante, 23 anni, guadagna 2 milioni netti e sarebbe gradito a Fonseca. L’Inter sta pensando di girarlo alla Roma insieme a Sanchez per colmare quei 4 milioni di euro e arrivare finalmente al tanto desiderato vice-Lukaku.

E intanto l’Inter blinda Lautaro Martinez

 

Lautaro Martinez, 23 anni, ha rinnovato il contratto con l’Inter (foto Getty Images)

Intanto, in attesa di conoscere le evoluzioni societarie, l’Inter sta già lavorando al futuro. Ieri c’è stato un incontro decisivo tra i dirigenti del club nerazzurro – Beppe Marotta e Piero Ausilio – e l’agente di Lautaro Martinez. E’ finita con una stretta di mano: la società nerazzurra e l’attaccante argentino hanno trovato l’accordo per prolungare il contratto fino al 2024. Dovrebbe essere confermata la clausola da 111 milioni in favore dell’Inter per cedere l’attaccante prima della scadenza.

LEGGI ANCHE —> Inter, BC Partners accelera. Ma Suning potrebbe restare