Atalanta, Gasperini: “Palomino titolare, diverse soluzioni sugli esterni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:31
0

L’allenatore Gian Piero Gasperini ha spiegato in conferenza stampa come l’Atalanta cercherà di ottenere la seconda vittoria contro la Lazio in 4 giorni e quali sono gli obiettivi della squadra che sta lottando in Serie A, Coppa Italia e Champions League.

Atalanta, l'allenatore Gian Piero Gasperini, 30 gennaio 2021 (foto © Atalanta Bergamasca Calcio)
Atalanta, l’allenatore Gian Piero Gasperini, 30 gennaio 2021 (foto © Atalanta Bergamasca Calcio)

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini si trova a presentare a pochi giorni di distanza la seconda partita con la Lazio di Simone Inzaghi in conferenza stampa. L’allenatore nerazzurro commenta: “Il lato positivo di un doppio incontro è che sotto l’aspetto tattico si hanno più conoscenze. Puoi cercare di limitare gli avversari e migliorare alcuni aspetti“.

Poi continua: “Siamo contenti di giocare due semifinali in otto giorni (in Coppa Italia con il Napoli, ndr), abbiamo entusiasmo e i risultati ci stanno dando ragione. Arrivare a questa partita avendo vinto la precedente ci dà la carica giusta, già arrivare nelle prime quattro in Coppa Italia è stato un grande traguardo“.

Gasperini ammette anche che la partita dei quarti di finale con la Lazio non è stata facile: “È stata dura, abbiamo giocato 40 minuti in dieci. Abbiamo anche la partita con il Napoli (il 3 febbraio l’andata di Coppa Italia, ndr), cercheremo di fare il massimo possibile. Poi il campionato è un’altra competizione rispetto alla Coppa Italia“.

Atalanta, Gasperini: “Ecco lo stato di salute alla viglia della gara con la Lazio”

Nella gara di domenica 31 gennaio con i biancocelesti gli assenti confermati saranno tre. Gasperini conferma i nominativi: “Domani gli assenti saranno Hateboer e Sutalo, per il resto ci siamo tutti. Dimenticavo, anche Gosens non ci sarà perchè deve scontare la squalifica”.

Romero, al contrario di alcune indiscrezioni, potrebbe essere sulla lista dei convocati. Ecco le parole dell’allenatore dell’Atalanta: “Romero non è acciaccato, gli altri sono tutti giocatori recuperabili. Sutalo ha avuto un piccolo problema alla caviglia, anche Hateboer non sarà convocato. Stamattina ci siamo allenati, ci siamo presi qualche ora in più“.

Gasperini nega che ci sia carenza di calciatori da impegare sulle fasce: “Abbiamo Maehle e Ruggeri. Possono sostituire Hateboer e Gosens, ma abbiamo provato anche altre alternative. Ci sono delle soluzioni in caldo“. Palomino potrà essere impegato come titolare contro la Lazio, dal momento che in Coppa Italia è squalificato.

Il tecnico della Dea considera l’arrivo di Acerbi a pochi metri dalla porta come un episodio più che un errore di posizionamento o tattico. Gasperini è contento del comportamento di tutti i giocatori ed i suoi test sulla trequarti lo hanno soddisfatto: “In quel ruolo hanno fatto bene tutti, Miranchuk e Malinovskyi hanno fatto gol contro la Lazio“.

L’allenatore fa anche i complimenti a Lammers: “Credo che in questo momento sta facendo molto bene anche Lammers rispetto a qualche settimana fa. Poi le partite che hanno fatto Ilicic, Muriel e Zapata…abbiamo tre giocatori in ottime condizioni, abbiamo tutte le risorse. Finché riusciamo a ottenere i risultati va bene lo stesso“.

Da sinistra: Joakim Maehle dell'Atalanta marcato da Mohammed Fares del Lazio in Coppa Italia, 27 gennaio 2021 (foto di Emilio Andreoli/Getty Images)
Da sinistra: Joakim Maehle dell’Atalanta marcato da Mohammed Fares del Lazio in Coppa Italia, 27 gennaio 2021 (foto di Emilio Andreoli/Getty Images)

Atalanta, gli obiettivi di Gasperini sono molto ambiziosi

Gasperini non nasconde che questa volta l’Atalanta sogna il trofeo: “C’è grande battaglia, è un campionato diverso rispetto a quello dello scorso anno. Sono tutte coinvolte per i propri obiettivi: il nostro è quello di restare più a lungo possibile nel carro delle primissime, poi più avanti si potranno tracciare gli obiettivi. Con due punti puoi essere in Champions o fuori dall’Europa League“.

Quest’anno la squadra orobica ha concretizzato il punteggio massimo in un girone di andata. Gasperini conferma: “Devo dire che negli ultimi anni abbiamo sempre girato alto, ci sono stati dei gironi di ritorno in cui abbiamo fatto anche 40 punti. Stiamo cercando di alzare il nostro target, non è facile migliorarsi in questo. Il girone d’andata è stato un record“.


Leggi anche:

Ormai mancano solo una ventina di giorni dalla partita di Champions League con il Real Madrid. Come sottolineato anche dal presidente Antonio Percassi, sarà la prima volta che i blancos verranno a Bergamo. Gasperini commenta: “In dieci giorni ci giochiamo la finale di Coppa Italia ed in meno di un mese dovremo affrontare il Real Madrid. Cercheremo di stare dentro a tutto“.

Papu Gomez ormai è solo un ricordo, e la squadra riesce a camminare anche da sola. Gasperini racconta: “Al momento stiamo facendo risultati ma stiamo giocando con buone soluzioni. Si vede anche in allenamento, poi ci sono le partite: si gioca ogni tre giorni, in una settimana cambia tutta la visione delle cose. C’è uno spirito che mi piace molto“.