Samp-Juve, la sfida tra presente e passato di Ekdal: “possiamo vincere”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:07
0

Albin Ekdal si racconta in una lunga intervista in vista di Samp-Juve di oggi. Lo svedese ha iniziato la sua carriera in bianconero e oggi è una colonna dei blucerchiati.

Samp-Juve Ekdal
Il centrocampista della Sampdoria, Albin Ekdal (Credits: Getty Images)

Partita speciale oggi a Marassi per Albin Ekdal che da blucerchiato sfiderà il suo passato. I primi passi dello svedese nel calcio italiano infatti sono colorati di bianconero. Nella Primavera della Juventus lo svedese ha vinto tutto, compreso un Torneo di Viareggio, proprio in finale contro la Sampdoria. “Ero molto giovane e non sapevo nulla del calcio vero, della vita in uno spogliatoio. Fu bellissimo e poi arrivò anche l’esordio in A con il Napoli, un sogno”.

LEGGI ANCHE: Sampdoria-Juventus, probabili formazioni, curiosità, precedenti

Samp-Juve, la sfida speciale di Ekdal

A comandare quello spogliatoio zeppo di campioni era mister Ranieri, curiosamente il suo attuale tecnico alla Sampdoria “non è cambiato, in campo è molto serio, ma fuori con lui si può scherzare”. Ekdal da allora è cresciuto, ha collezionato più di 250 presenze in Serie A: “All’inizio non pensavo che l’Italia potesse essere così importante per me, poi sono arrivate le avventura a Siena, Bologna e Cagliari, per questo dopo aver passato tre anni in Germania ho voluto tornare”.

L’intervista alla Gazzetta dello Sport di Albin Ekdal passa poi dal passato al presente, tutto colorato di blucerchiato: “siamo partiti con la voglia di non ripetere la stagione dell’anno scorso, volevamo un campionato tranquillo e i nuovi arrivi ci hanno aiutato molto; qui c’è grande armonia, ci divertiamo ma andiamo anche ai mille allora. Obiettivi? Io penso gara per gara, ma possiamo vincere contro tutti”.

Anche contro la Juventus che all’andata vinse 3-0 sul velluto: “Eravamo entrati in campo timidi – ammette Ekdal – con troppo rispetto. Dopo aver battuto Atalanta, Lazio e Inter sappiamo che giocando bene e con il giusto atteggiamento possiamo battere tutti, anche la Juventus”. La sfida speciale di Albin Ekdal è arrivata, da giovane bianconero, a colonna blucerchiata, lo svedese oggi dovrebbe partire titolare. L’Italia ha cambiato la sua vita professionale in passato e sarà anche il suo futuro visto che ha appena rinnovato il contratto con la Sampdoria fino al 2022.