Dovizioso rivela: “Non farò il tester. Honda? Vedremo…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:31
0

Il pilota di Forlì ha ammesso di aver rifiutato un ruolo di tester per il 2021. E sulla proposta della Honda, Dovizioso non si sbilancia: “Vedremo…”

dovizioso
I dubbi del Dovi – meteoweek.com (photo by Getty Images)

Andrea Dovizioso svela i suoi piani – o quantomeno le sue intenzioni – per il 2021 che è appena cominciato. L’anno scorso gli ha portato via la Ducati, con la quale non c’è stata intesa per il rinnovo anche a causa di qualche rapporto che si è incrinato nelle ultime settimane. In ogni caso, il pilota nativo di Forlì sta cercando di tenersi impegnato, anche perchè nel frattempo non gli sono arrivate proposte concrete. Così, nonostante oltre dieci anni di onorata carriera e di tanti ottimi risultati, Dovizioso è attualmente uno svincolato a tutti gli effetti.

Il Dovi nel frattempo si è dato da fare, ritrovandosi con alcuni amici e colleghi (tra cui Andrea Iannone) in sella a moto da cross. Intervistato dai colleghi di Sky Sport tra una gara e l’altra, l’ex ducatista ha fatto capire di non aver ricevuto proposte allettanti. Anche perchè le sue idee sono decisamente chiare: “Sinceramente non mi sentivo ancora pronto per fare semplicemente il tester. Con questo non voglio dire che il collaudatore sia un lavoro poco importante, però io mi sento ancora un pilota. In questo momento particolare, mi sento un pilota di motocross“.

Leggi anche -> Ducati, Dall’Igna risponde a Dovizioso: “Parole che dispiacciono”

Si è aperta una piccola possibilità, legata al suo ritorno in sella alla Honda. La casa costruttrice giapponese è ancora in attesa di capire se Marc Marquez potrà disputare il prossimo Mondiale e avrebbe pensato al Dovi. Al momento, però, non c’è niente di concreto: “Io sono aperto, però in questo momento non sto cercando un posto per rientrare a tutti i costi. Mi interessano soltanto progetti di un certo tipo, di conseguenza se ci sarà la possibilità di tornare in MotoGP nel 2021 o nel 2022 sarò il primo a essere contento nel parlarne, altrimenti non c’è nessun problema“.

Leggi anche -> Mir ribadisce il concetto | “Sogno una sfida con Marquez”

Anche perchè Dovizioso ribadisce un concetto. Ovvero il fatto di non voler correre per una stagione e per il solo gusto di farlo. Nella sua testa c’è l’intenzione di aprire un progetto a medio-lungo termine: “Dipende da cosa propongono, non si tratta di una semplice chiamata. Ci deve essere un progetto, una voglia nel provarci insieme. Se dovesse esserci un’idea di questo tipo, magari per il 2022, sarò il primo a essere contento. Sono abituato a fare le cose per bene, quindi se c’è l’intenzione e la voglia da parte di entrambi se ne può parlare. Come dicevo, non sto cercando semplicemente di correre in MotoGP, altrimenti l’avrei potuto fare in un altro modo“.