Genoa, Scamacca torna al Sassuolo e il sostituto ancora non c’è

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:05
0

L’avventura al Genoa di Gianluca Scamacca sta per finire, ora il Grifone deve accelerare per trovare un nuovo centravanti, due i nomi caldi.

Genoa Scamacca
L’attaccante Gianluca Scamacca esulta dopo un gol con la maglia del Genoa (Credits: Getty Images)

Il nemico numero uno di Enrico Preziosi è il tempo. Domani, lunedì 1 febbraio, alle 20 ci sarà il gong del mercato di riparazione e tutto dovrà essere definito. I rossoblu entro la fine delle trattative dovranno trovare un nuovo attaccante visto che Scamacca tornerà al Sassuolo, come riferisce questa mattina Sky Sport. I neroverdi termineranno in anticipo il prestito e potrebbero anche metterlo a disposizione di De Zerbi, a cui l’idea non dispiacerebbe affatto. I tanti rumors di mercato sull’azzurrino per ora non si sono tramutati in un trasferimento e sembra difficile che nelle prossime ore possa arrivare l’offerta giusta. Gli emiliani accettano il prestito, ma vogliono inserire un riscatto pari ad almeno a 20 milioni di euro. Cifra che ha fatto scemare l’interesse della Juventus e anche quello del Parma che, infatti, ha chiuso l’affare Zirkzee con il Bayern Monaco.

LEGGI ANCHE: Genoa, Lerager verso l’addio e non sarà l’unica cessione

LEGGI ANCHE: Genoa, è fatta per Niang, in Francia sono sicuri: la formula e le cifre

Genoa, senza Scamacca c’è una casella vuota in attacco

La cosa certa è che Scamacca non giocherà più nel Genoa che non lo ha convocato per la sfida di oggi contro il Crotone. Il centravanti aveva iniziato benissimo la sua avventura al Grifone con due gol in campionato e ben quattro in tre presenze in Coppa Italia. Il ventiduenne è stato poi scalzato nella squadra di Ballardini da Mattia Destro che lo ha relegato in panchina negli ultimi due turni. Così Scamacca lascerà il Genoa, da tempo alla ricerca di un sostituto, avendo fiutato fin da inizio gennaio la possibilità di una partenza della punta dell’Under 21.

Venerdì scorso sembrava tutto fato per M’Baye Niang, l’operazione con il Rennes era impostata sulla base di un prestito con diritto di riscatto fissato a 10 milioni. Nelle ultime ore c’è stata però una frenata anche se il giocatore sui social ha postato un paio riferimenti al Genoa, squadra che conosce bene per averci giocato nel 2015. Il Grifone si interroga sulle sue caratteristiche tecniche, Niang non è una prima punta di peso, e nel frattempo sul giocatore si sta muovendo anche il Saint Etienne. Ovviamente non è tutto finito, la trattativa continua e Niang resta un nome buono per l’attacco rossoblu.

Ritorno di fiamma per Lammers

Nome buono, ma non l’unico perché nelle ultime ore Preziosi è tornato alla carica per Sam Lammers. I contatti con l’Atalanta sono avviati ormai da un paio di settimane e la stretta di mano per il trasferimento a Genova c’è. Il problema è che Gasperini continua ad impuntarsi e a volere trattenere l’olandese a tutti i costi. Il tecnico però ha tenuto il suo centravanti in panchina in otto occasioni nelle ultime nove uscite e l’unica volta che lo ha schierato è stato proprio contro il Genoa negli ultimi due minuti di partita. Appare abbastanza ovvio che sia il giocatore sia la società sarebbero propense al prestito fino a fine stagione. Ed è proprio su questa doppia volontà che Preziosi punterà tutto nelle prossime ore.

Alternative non ce non sono più. Gaich, su cui ci sono stati alcuni sondaggi, è un nuovo giocatore del Benevento e la pista Piatek è stata fin da subito molto complicata. Nei giorni scorsi era spuntato anche il nome di Cutrone che però si è accasato al Valencia. Il Genoa sembra quindi avere solo due opzioni per sostituire Scamacca: M’Baye Niang e Sam Lammers.