Milan, al lavoro col Manchester United per il riscatto di Dalot

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:05
0

In cima alla lista dei desideri di Maldini c’è quello di costruire una squadra giovane e salda. Per questo bisogna blindare il Milan del futuro. Diogo Dalot è tra questi…

Leggi anche——–> Kjaer si confessa: “Voglio chiudere la carriera al Milan”

Grandi manovre in casa Milan. Maldini e Massara sono a lavoro senza sosta per rinforzare la rosa di Pioli. Dopo i grandi risultati in Europa e in campionato, il Milan comincia a prendere forma. Diogo Dalot è uno dei giocatori meno usati dal tecnico rossonero, ma non per questo non è preso in considerazione. Ogni qualvolta è stato inserito, il giocatore si è fatto sempre trovare pronto.

Il portoghese ha totalizzato soltanto 8 presenze in campionato quest’anno, ma su di lui le aspettative sono molto alte. Dopo i due anni passati a Manchester, sponda United, il 21enne ex Porto ha deciso di cambiare aria e provare l’avventura italiana vestendo i colori del Diavolo. Il Milan vorrebbe trattenerlo ancora e intenderebbe riscattarlo.

Dalot al bivio

Il terzino del Milan Diogo Dalot, in prestito dal Manchester United, desidererebbe restare in Italia ancora e costruire qui il suo futuro. Gli sono bastati pochi mesi per innamorarsi del calcio italiano. Dalot vorrebbe sfruttare la possibilità di avere in squadra giocatori d’esperienza da cui imparare, come Ibrahimovic e Mandzukic.

Pioli non ha mai nascosto di ammirare il giocatore ed è certo che da qui fino alla fine del campionato, le possibilità di vederlo in campo saranno diverse. In patria veniva spesso accostato a Marcelo e a Dani Alves.

Come riportato da diverse testate, i rossoneri, in particolare, sarebbero disposti a offrire 17 milioni di euro più bonus. Un’offerta importante a cui il Manchester United, pare, non abbia ancora risposto. I rapporti tra le due società sono buoni e si va per una chiusura della trattativa in tempi brevi.