Roma, Fonseca “La squadra ha reagito”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:19
0

Mister Fonseca ai microfoni di Sky Sport elogia la sua squadra, che ha reagito mostrando grande compattezza e voglia di lottare insieme. Ma, ancora una volta, il tecnico portoghese dribbla la questione più scottante.

Fonseca "la squadra ha reagito"
La Roma ha reagito con una bella prestazione contro il Verona (fonte Twitter AS ROMA)

In questi giorni ha attraversato un momento complicato. Dopo la partita di Coppa Italia alcuni la davano già in Ucraina, domani tutti parleranno di scudetto. Il calcio è così in Italia, se ne sarà accorto…

Sì (…ridendo), ma io devo mantenere sempre l’equilibrio. Un mio collega diceva che tutti gli allenatori devono sempre avere la valigia pronta. E’ così. Io la valigia non l’ho fatta. Sono sempre stato tranquillo e focalizzato sul lavoro.

Affrontare il Verona e soprattutto farle gol è sempre complicato. Voi siete riusciti a fare 3 gol in 9 minuti. Una grande prova di maturità, è d’accordo?

Nel primo tempo abbiamo fatto gol alla miglior difesa del nostro campionato e non è facile fare gol ad una squadra come l’Hellas Verona, che è aggressiva e molto forte. Penso che la squadra abbia capito che per giocare questa partita doveva cambiare le intenzioni. Ho visto una prima parte di gara perfetta, abbiamo cambiato le nostre intenzioni, come l’avevamo preparata.

LEGGI ANCHE -> Roma-Hellas Verona 3-1, risultato finale, tabellini e highlights

10 giorni fa l’eliminazione in Coppa Italia, poi sono arrivate due partite in cui abbiamo visto un approccio da squadra molto convinta. Forse la vicenda Dzeko abbia compattato e unito la squadra, che ne pensa?

No, io penso che la cosa più importante sia stata vedere come la squadra ha reagito dalla sconfitta contro lo Spezia, con spirito di squadra. La squadra sta credendo e lavorando insieme, questo è l’aspetto più importante.

Manca un giorno alla fine del mercato, si può pensare che Dzeko possa rientrare nel progetto tecnico della Roma e possa essere ancora un valore aggiunto per raggiungere i vostri obiettivi? Trapattoni, per fare un esempio, ha avuto nella sua carriera alcuni casi di frizione con i giocatori, ma alla fine li ha gestiti, senza portare rancore, per il bene della squadra e del gruppo. Lei saprà fare altrettanto?

E’ una domanda intelligente. Il più importante è quello che la squadra ha fatto adesso. Avremo la possibilità di parlare di questo, adesso è importante valutare i giocatori che oggi hanno giocato.