Atp Cup: gran debutto per l’Italia, sconfitta l’Austria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:21
0

La prima sfida di Atp Cup si conclude bene per gli azzurri. Fognini viene sconfitto da Novak, poi arriva Berrettini: ‘stesa’ contro Thiem e successo in doppio con il ligure.

atp cup
Berrettini e Fognini, cenno di intesa – meteoweek.com (Photo by PAUL CROCK/AFP via Getty Images)

La prima partita della nuova edizione di Atp Cup sorride ai nostri colori. L’Italia vince il primo confronto della competizione, che si svolge a Melbourne a pochi giorni dagli Australian Open, superando l’Austria. E si è trattato di una partita molto interessante, anche perchè ha dato un primo assaggio di quelle che sono le condizioni dei giocatori, oltre alla fame alla vigilia di un grande evento. Matteo Berrettini e Fabio Fognini hanno portato in dote il primo punto per la compagine azzurra, con un successo in rimonta contro gli austriaci.

A dare il battesimo per l’Italia in questa Atp Cup è stato proprio Fognini, molto atteso perchè non giocava da diversi mesi e veniva da un periodo di forma tutt’altro che agevole. E purtroppo il numero 17 del mondo è uscito ridimensionato e nettamente sconfitto dalla sfida contro il modesto Dennis Novak. Chiaramente l’esito dell’incontro è condizionato dallo stato di forma negativo del tennista di Arma di Taggia, ma va comunque dato merito al suo avversario. Con questo punteggio, erano in molti a pensare che l’Italia sarebbe uscita sconfitta.

Leggi anche -> Berrettini e Fognini partono bene | Vincono anche Travaglia e Mager

Poi, però, è stata la volta di Matteo Berrettini, il quale ha fiutato aria di impresa e ha dato vita a una grande partita contro Dominic Thiem. Il numero 3 del mondo rappresenta con ogni probabilità l’alternativa più credibile a Nadal e Djokovic. Ma al tennista romano è interessata davvero poco questa cosa, visto il modo in cui ha giocato al cospetto di un vero e proprio fenomeno. Il campo di Melbourne, in un certo senso, ha restituito a Berrettini le belle sensazioni che nel 2020 non ha mai vissuto. Ma soprattutto ha riaperto la partita.

Leggi anche -> Berrettini agli Australian Open: “Mi sento bene. Quarantena, dico la mia”

Poi è arrivato il doppio decisivo, con Berrettini e Fognini ancora in campo. Gli avversari sono stati gli stesi, ovvero Thiem e Novak, ma la differenza ancora una volta non si è vista. È bastata un’ora agli azzurri per portare a casa la partita, con il netto punteggio di 6-1 6-4. E così l’Italia ha potuto debuttare alla grande in questa Atp Cup, che vede la compagine tricolore nello stesso girone con Austria e Francia. I transalpini saranno gli avversari nella prossima notte. Fognini è chiamato al riscatto, Berrettini va in cerca di continuità.