Ronaldo regala la semifinale di andata alla Juve

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:44
0

Primo round di Coppa Italia stasera a San Siro: la Juventus la spunta 2-1 in rimonta. Rete di Lautaro dopo 9 minuti, poi doppietta di Ronaldo. I bianconeri resistono nel secondo tempo e portano a casa un successo importante in vista del ritorno.

Inter-Juventus si giocherà stasera a San Siro alle 20.45 (fonte Getty Images)

Cronaca in diretta

 

E’ finita. La Juve vince 2-1.

91′: Ammonito anche Sanchez. Era diffidato, salterà il ritorno come Vidal.

Quattro minuti di recupero.

89′: Chiesa e Chiellini rilevano McKennie e Kulusevski

Ammonito Arthur per fallo su Lautaro Martinez.

85′: Ultimi cambi per Conte. Sensi e Pinamonti per Brozovic e Bastoni.

77′: Altro disimpegno errato della difesa bianconera. Eriksen ci prova, Buffon blocca.

76′: Due cambi nella Juve: Arthur e Morata al posto di Betancur e Ronaldo. Anche CR7 non è contento di uscire.

74′: Cross dalla sinistra di Perisic, sforbiciata di Barella tra due difensori, a lato di poco.

72′: Entra Eriksen per Vidal che non la prende bene e polemizza per la sostituzione.

68′: Miracoloso intervento di Buffon su Darmian. Inter ancora vicina al pari.

Inter più intraprendente nella ripresa ma la Juve non rinuncia a ripartire con pericolosità.

66′: Primo cambio: tra i nerazzurri entra Perisic al posto di Young.

57′: Betancur perde palla al limite dell’area, Sanchez si trova davanti a Buffon. Demiral impedisce al pallone di entrare nella porta sguarnita con una deviazione tacco. Intervento provvidenziale del difensore, occasionissima svanita per l’Inter.

55′ Ancora pericolosa la Juve. Sinistro di Bernardeschi dal limite, Handanovic si rifugia in angolo.

47′: De Ligt travolge Barella. Il difensore olandese riceve il cartellino giallo.

Iniziata la ripresa.

Finisce il primo tempo: la squadra di Pirlo è avanti 2-1.

47′: Ammonito Cristiano Ronaldo per un tocco di mano.

L’Inter ha accusato il colpo dell’uno-due bianconero.

43′: Bel destro dal limite dell’area di Betancur, Handanovic para.

42′: Cristiano Ronaldo ci riprova da lontano, tiro fuori bersaglio.

38′: Ammonito anche Vidal per fallo in mezzo al campo su CR7. Il cileno era diffidato, salterà la gara di ritorno.

34′: GOL DELLA JUVE! Clamoroso pasticcio difensivo tra Bastoni e Handanovic su un retropassaggio. Cristiano Ronaldo si inserisce tra i due, ruba palla e conclude nella porta spalancata con un sinistro chirurgico. Inter-Juventus 1-2.

33′: Sulla punizione seguente, cross di Sanchez e colpo di testa di Skriniar di poco fuori.

32′: Alex Sandro affossa Darmian sulla fascia sinistra. Ammonito il terzino della Juve.

26′: GOL DELLA JUVE! Cristiano Ronaldo trasforma il rigore con un tiro sotto la traversa. Inter-Juventus 1-1!

23′: Cross di Bernardeschi, Cuadrado finisce a terra dopo un contatto con Young. Calvarese concede il rigore dopo aver consultato il Var. Ammonito l’inglese.

18′: Alex Sandro ci prova al volo dal limite dell’area ma il tiro è abbondantemente alto.

14′: Intervento energico di Demiral su Sanchez: cartellino giallo per il difensore bianconero.

9′: GOL DELL’INTER! Sanchez difende palla su Demiral, apre a destra per Barella che mette in mezzo. Lautaro Martinez anticipa De Ligt e conclude di prima. Buffon non trattiene, la palla finisce in rete. Inter-Juventus 1-0.

Fischio d’inizio di Calvarese, partita iniziata a San Siro.

La partita

Torna la Coppa Italia e torna Inter e Juventus. Stasera al “Meazza” le due storiche rivali saranno di fronte per la gara d’andata delle semifinali di Coppa Italia. Calcio d’inizio alle 20.45: arbitra Gianpaolo Calvarese, fischietto di 44 anni della sezione di Teramo.

Conte senza il totem Lukaku e la freccia Hakimi: entrambi squalificati, seguiranno la gara dalla tribuna. Pirlo ha già annunciato l’assenza di Ramsey, non ci sarà nemmeno Dybala. In porta Buffon.

Inter-Juventus: tabellino live

INTER (3-5-2):  Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni (85′ Pinamonti); Darmian, Barella, Brozovic (85′ Sensi), Vidal (72′ Eriksen), Young (66′ Perisic); Lautaro Martinez, Sanchez. Allenatore: Conte.

A disposizione: Padelli, Radu, Gagliardini, Vecino, Kolarov, Sensi, Ranocchia, Perisic, Eriksen, D’Ambrosio, Pinamonti.

JUVENTUS (4-4-2):  Buffon; Caudrado, Demiral, De Ligt, Alex Sandro; Rabiot, Bentancur (76′ Arthur), McKennie (89′ Chiesa), Bernardeschi; Kulusevski (89′ Chiellini), Cristiano Ronaldo (76′ Morata). Allenatore: Pirlo.

A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Chiellini, Danilo, Bonucci, Dragusin, Frabotta, Arthur, Chiesa, Fagioli, Peeters, Morata.

Arbitro: Calvarese di Teramo. Assistenti: Carbone e Peretti. Quarto uomo: Massa. Var: Irrati. Assistente Var: Paganessi.

MARCATORI: Lautaro Martinez (I) al 9′; Ronaldo (J) su rigore al 26′ e al 34′.

NOTE: Ammoniti Young e Vidal (I); Demiral, De Ligt, Arthur e Alex Sandro (J).

I precedenti in semifinale

Nerazzurri e bianconeri si sono affrontati quattro volte in passato in semifinale di Coppa Italia. n ogni occasione è stata la Vecchia Signora ad avere la meglio. L’ultima nel 2015-16: dopo il netto 3-0 dell’andata – firmato da una doppietta di Alvaro Morata e dalla rete di Paulo Dybala – la formazione bianconera, allora allenata da Max Allegri, rischiò di farsi clamorosamente eliminare nella gara di ritorno. I nerazzurri, trascinati dalle grandi prestazioni di Brozovic e Perisic, riuscirono infatti a pareggiare i conti al 90′. Furono decisivi i calci di rigore: Bonucci siglò la rete qualificazione dal dischetto.

Anche nella stagione 2003-2004 il doppio 2-2 (il secondo dei quali con gol allo scadere di Lele Adani) portò alla lotteria dei tiri dagli undici metri. Grande protagonista il portiere Antonio Chimenti che disse no al tiro di Bobo Vieri. Poi Fabrizio Miccoli regalò ai suoi il pass per la finale.

Gli altri successi della Vecchia Signora in semifinale risalgono al 1937-38 e al 1982-83, quando i bianconeri poi riuscirono ad alzare il trofeo.

31 le sfide complessive in Coppa Italia, con 10 vittorie per l’Inter, 7 pareggi e 14 successi bianconeri. 48 i gol segnati in queste sfide dalla Juve, 38 quelli dei nerazzurri. Il primo confronto tra Inter e Juventus in Coppa Italia risale al lontano 1936: per il primo successo nerazzurro bisogna però aspettare il sesto confronto, nel 1972, un 3-1 con le firme di Mazzola e Boninsegna.

Curiosità

Come detto, nel 2003-2004 si disputò un doppio confronto accesissimo proprio in semifinale. Al Delle Alpi finì 2-2, con le doppiette di Adriano e Di Vaio. L’Inter, avanti 1-2, si fece raggiungere quando resta in inferiorità numerica per l’espulsione di Toldo: al suo posto entrò- debuttante – l’allora giovanissimo Alex Cordaz (attuale portiere del Crotone, unica presenza in nerazzurro).

Al ritorno a San Siro clima rovente, complice una serie di episodi che accesero tifosi e animi in campo. Cordoba espulso al 22′ della ripresa, dopo che Adriano aveva aperto il match e dopo il pareggio di Tudor. La rete di Del Piero di testa diede la mazzata ai nerazzurri che però in 10, al quinto e ultimo minuto di recupero, trovarono l’incredibile pareggio.

A segnarlo, Lele Adani: in avanti per il tutto per tutto il difensore raccolse una respinta di Chimenti su Emre e depositò in rete. Un gol dal significato profondissimo: l’ex difensore nerazzurro si tolse la maglia e mostrò a tutti la scritta “FRANCESCO TORNA…”. Il ragazzo era fuggito e si convinse a tornare a casa dopo aver visto in televisione il messaggio che il difensore nerazzurro gli mandò dopo il gol.

LEGGI ANCHE —> Conte: “Juve molto forte, serve una grande partita”

LEGGI ANCHE —> Pirlo ha voglia di riscatto: “La sconfitta con l’Inter ci è servita”