Liverpool, clamoroso: Minamino via in prestito fino a fine stagione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:25
0

Nel giro di poche ore il Liverpool ha finalizzato il prestito di Minamino, che tornerà a fine stagione e comunque non lascerà la Premier League. Ecco quale squadra si è aggiudicata l’attaccante giapponese e come intende schierarlo in campo.

Takumi Minamino ai tempi in cui giocava nel Salisburgo, 27 novembre 2019 (foto di Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)
Takumi Minamino ai tempi in cui giocava nel Salisburgo, 27 novembre 2019 (foto di Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Quest’anno la Premier League sembra molto più equilibrata dell’anno scorso, quando il Liverpool vinse il campionato con un distacco di una ventina di punti. I Reds sono terzi, ma hanno solo 4 punti di distacco da Manchester United e City. La formula vincente nella stagione 2019/20 era stata proprio l’attacco, e Jurgen Klopp si era dato da fare durante l’estate per convincere Salah, Firmino, Mané e Minamino a rimanere nel club.

L’impresa non è riuscita una seconda volta all’allenatore tedesco: Takumi Minamino ha infatti ottenuto di essere ceduto in prestito dal 3 febbraio fino alla fine della stagione ad un’altra squadra della Premier League, il Southampton. Il trasferimento temporaneo del calciatore giapponese, dal valore di circa 10 milioni, è avvenuto a titolo gratuito. Non è difficile capire la motivazione della richiesta del calciatore: da inizio stafione ha giocato solo 9 partite e segnato un gol.


Leggi anche:

Minamino andrà a riempire il posto lasciato libero al Southampton da Shane Long, a sua volta prestato ad una squadra che milita nella Championship, il Bournemouth. L’attaccante di Osaka ha quindi giocato solo un anno con il Liverpool, dopo aver conquistato la popolarità in Europa macinando vittorie con il Salisburgo. Sono almeno 6 anni che viene regolarmente convocato dalla Nazionale giapponese, dove ha segnato ben 52 reti.

Il Southampton, che al momento conta una decina di infortunati, si trova quindi in difficoltà in tutti i settori. I Saints raccontano di averlo accolto in squadra perchè è bravo sia a segnare che ha fare da sponda. Per questo motivo, non è escluso che llo si faccia giocare sia come punta, sia con una posizione più arretrata.