Atalanta, Gasperini: “Recuperati Maehle e Gosens. A Gattuso dico che vincere aggiusta tutto, ma…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:52
0

Il tecnico dell’Atalanta Gasperini ha raccontato in un’intervista a Rai Sport come la sua squadra si sta preparando alla gara di andata della semi-finale di Coppa Italia con il Napoli. Il primo turno sarà mercoledì 3 febbraio nello Stadio Maradona. 

Atalanta, l'allenatore Gian Piero Gasperini a bordocampo durante la gara di Champions League con il Valencia, 10 marzo 2020 (foto © UEFA via Getty Images)
Atalanta, l’allenatore Gian Piero Gasperini a bordocampo durante la gara di Champions League con il Valencia, 10 marzo 2020 (foto © UEFA via Getty Images)

La Dea ci tiene molto ad arrivare fino in fondo in tutte le competizioni, anche nella Coppa Italia: ecco perchè la gara con il Napoli del 3 febbraio riveste particolare importanza. Il tecnico dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, spiega nell’intervista a Rai Sport: “Ci aspetta una partita di grande valore, ci giochiamo la semifinale in due tempi, prima a Napoli e poi settimana prossima a Bergamo: andare avanti sarebbe un traguardo molto importante”. 

La squadra orobica vorrà sicuramente riscattare il brutto 4-1 subito il 17 ottobre 2020 in Serie A, quando i nerazzurri facevano fatica ad ingranare nelle competizioni nazionali. Ecco le parole di Gasperini: “Sicuramente mi aspetto un altro tipo di Atalanta perché quella fu una delle partite più difficili e brutte da parte nostra. Giochiamo contro una squadra indubbiamente forte, questo lo sappiamo e quindi dobbiamo arrivare bene a questo appuntamento“.


Leggi anche:

Gasperini torna a parlare della gestione delle risorse in campo, un argomento molto delicato quando si gioca ogni 3 giorni. Il tecnico racconta: “In questo momento tutta l’attenzione è sulla Coppa Italia, in campionato ci sono ancora diciotto partite che sono veramente tante. Maehle e Gosens sono molto importanti per il loro valore e anche perché abbiamo anche Palomino squalificato e quindi erano importante questi recuperi. Anche l’arrivo di Kovalenko favorirà il riposo degli altri, lo stiamo conoscendo”.

Atalanta, cosa sarebbe successo se contro la Lazio ci fosse stato Papu Gomez?

Poi continua: “Devo dire che anche chi ha giocato in questo periodo ha fatto delle buone prove. C’è stato un buon turnover. Il problema della partita contro la Lazio è che si è incanalata male dall’inizio, però alcune prestazioni sono state di valore. È normale che qualcuno scriva che con Papu Gomez non avremmo perso, penso che sarà sempre sempre così. Ma noi abbiamo fatto 14 risultati utili di fila. Abbiamo vissuto un buon momento e venivamo dal successo contro Milan e Lazio e da lì dobbiamo ripartire“.

Gasperini, durante l’intervista ha anche commentato la situazione del collega Gattuso al Napoli, che potrebbe essere esonerato subito dopo la gara di Coppa Italia. Il tecnico nerazzurro spiega: “Penso che il Napoli sia una squadra forte e lo sta dimostrando. Io di Rino ho la massima stima. Non conosco la situazione ma so che in questi casi le vittorie aggiustano tutto. Però in questo caso noi non siamo molto dell’idea“.