Spezia, la cessione è vicina, finisce l’era Volpi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:15
0

La cessione dello Spezia da Volpi ad un gruppo americano potrebbe concludersi nelle prossime ore, la trattativa è imbastita e sembra potersi chiudere in breve tempo.

Cessione Spezia
Lo Spezia esulta dopo un gol (Credits: Getty Images)

Giornata decisiva quella di oggi per la cessione del novanta per cento del pacchetto di maggioranza dello Spezia Calcio. Ieri è scaduta l’esclusiva concessa da Fiorani al gruppo americano che oggi potrebbe chiudere l’affare. L’intesa sarebbe vicina e spuntano alcuni importanti dettagli. La quotazione delle quote si aggirerebbe intorno ai 20 milioni di euro e ad acquistarle sarebbe la Alk Capital di Alan Pace che negli scorsi mesi ha già comprato il Burnley, club di secondo divisione inglese. Secondo alcune indiscrezioni tra gli investitori ci sarebbe anche il colosso dell’informatica Dell che conta più di centocinquanta mila dipendenti in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE: Spezia, mister Italiano: “Siamo stati ingenui”

Cessione Spezia, è il giorno giusto?

Oggi le parti dovrebbero incontrarsi per definire l’accordo e i segnali per chiusura delle trattativa sono incoraggianti. Al comando del club, attualmente di Gabriele Volpi, dovrebbe rimanere per i prossimi 18 mesi l’attuale presidente Chisoli che farebbe da traghettatore. Lo Spezia andrebbe quindi ad arricchire la colonia americana in Serie A che conta già diverse squadre: la Roma di Friedkin, la Fiorentina di Commisso, il Parma di Krause e il Milan del fondo Elliot. Poco distante, in Canada, è nato invece Joey Saputo attuale proprietario del Bologna.

L’era Volpi al capolinea

Siamo quindi arrivati alla conclusione dell’era Volpi, a meno di clamorosi colpi di scena. Il patron dello Spezia, e della Pro Recco Pallanuoto, sta per cedere le sue quote del club calcistico ligure dopo oltre dieci anni di successi. Volpi è arrivato a Spezia nel 2008 e quasi subito è arrivata la promozione in Serie B che ha visto lo Spezia protagonista per molti anni. Quasi mai a rischio retrocessione, il club ha scalato la classifica anno dopo anno, arrivando qualche volta ai play off e centrando nella scorsa stagione la storica promozione in Serie A.

Il tutto grazie ad investimenti mirati e un progetto a lungo raggio con tanti giovani spezzini arrivati fino in prima squadra. La spinta decisiva è arrivata con Italiano, tecnico dalle grandi capacità, che lo Spezia ha blindato subito dopo la promozione nonostante il corteggiamento serrato del Genoa. I meriti di Volpi sono tanti, ma adesso sembra arrivato il momento di cambiare pagina e di aprire un capitolo a stelle e strisce del lungo libro della storia dello Spezia Calcio.