Napoli, l’aereo di Mertens finisce fuori pista: ecco cosa è successo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:45
0

Ecco cosa è successo all’aereo di Dries Mertens durante l’atterraggio ad Anversa, in Belgio. Il giocatore del Napoli sarebbe infatti tornato nel suo paese per curare i problemi alla caviglia che si porta dietro da ormai un mese e mezzo.

Napoli, l'attaccante Dries Mertens dopo aver segnato il gol del 1-1 con l'Inter in Coppa Italia, 13 giugno 2020 (foto di Francesco Pecoraro/Getty Images)
Napoli, l’attaccante Dries Mertens dopo aver segnato il gol del 1-1 con l’Inter in Coppa Italia, 13 giugno 2020 (foto di Francesco Pecoraro/Getty Images)

Sabato 30 gennaio Dries Mertens avrebbe auto un incidente aereo in Belgio. Secondo quanto rivela Het Laatste Nieuws, non ci sarebbero state conseguenze per nessuno dei passeggeri e dell’equipaggio. Ciro si era infatti recato nel suo paese per curare i problemi alla caviglia che si porta dietro ormai un mese e mezzo, quando il 16 dicembre uscì dal campo dopo un quarto d’ora nella partita con l’Inter. Due medici dello staff tecnico lo avevano aiutato ad uscire dal campo, ed era stato subito chiaro che si trattasse di un infortunio preoccupante.


Leggi anche:

Mertens, ecco cosa è successo durante l’atterraggio dell’aereo

Mertens si sarebbe recato in Belgio con un aereo privato Cessna della compagnia privata Jung Sky. Durante l’atterraggio nell’Aeroporto di Anversa, che è collocato nella città vicina di Deurne, il velivolo sarebbe uscito fuori dalla pista. Secondo le prime ricostruzioni, l’incidente non sarebbe avvenuto a causa di un guasto ai componenti dell’aereo, ma piuttosto per le cattive condizioni metereologiche di quel giorno.

Ecco le imagini esclusive nel video del quotidiano belga Het Laatste Nieuws:

Nonstante l’incidente non abbia riportato alcun ferito, l’Aeroporto di Anversa avrebbe aperto un’inchiesta interna per ricostruire come sia potuto avvenire l’incidente. Mertens, che in un primo momento sembrava potesse tornare a giocare con il Napoli già da metà gennaio, potrebbe rimanere una settimana in Belgio per completare tutti gli accertamenti medici necessari. Dopo la sua mancata convocazione con il Parma, sembrerebbe proprio che le condizioni della caviglia siano molto serie.