Verona, Lasagna: “voglio l’Europeo, strano affrontare subito l’Udinese”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:18
0

Dopo l’esordio in campo, per Kevin Lasagna è arrivato oggi il momento di presentarsi alla stampa come nuovo giocatore dell’Hellas Verona.

Verona Lasagna
Il nuovo giocatore dell’Hellas Verona, Kevin Lasagna (Credits: Getty Images)

Dall’Udinese al Verona per puntare all’Europeo. Kevin Lasagna ha un obiettivo e lo dichiara apertamente anche se sa: “che per arrivarci dovrò fare molto bene qui, solo così sarà più facile veder arrivare la chiamata azzurra”. La nuova avventura all’Hellas è partita quasi senza riscaldamento per l’attaccante che ha esordito subito nel secondo tempo dalla sfida persa contro la Roma 3-1. “Abbiamo avuto dieci minuti di sbandamento – spiega il giocatore a proposito della sfida dell’Olimpico – poi c’è stata la reazione e nella ripresa siamo entrati con una mentalità diversa mettendo in difficoltà la Roma”.

LEGGI ANCHE: Hellas, Lasagna è ufficiale: il saluto ai tifosi dell’Udinese

La presentazione di Kevin Lasagna al Verona

La prima non è stata di certo esaltante, ma ce ne saranno ma in quale posizione? “Sono una prima punta, ma posso fare benissimo la seconda – racconta Lasagna – posso giocare anche con Kalinic quindi. In allenamento il mister sta provando a variare”. Chissà come deciderà di impiegarlo Juric nella prossima gara di campionato che sarà contro l’Udinese “sarà strano, ma mi sono messo subito a disposizione del mister, indipendentemente dal fatto che io giochi titolare o solo un minuto”.

Perchè Lasagna ha scelto l’Hellas? “E’una squadra in continua crescita, basta guardare gli ultimi due anni. E questo ovviamente fa pensare che qui c’è ambizione e voglia di fare qualcosa di importante, e questa è una delle cose che più mi piace”. I traguardi futuri passano anche dai gol dell’ex Udinese, che allontana subito l’etichetta dell’attaccante che segna poco “negli ultimi tre anni ho raggiunto la doppia cifra tre volte, è vero che in questa stagione non sono partito benissimo, ma penso che il cambio di maglia mi possa dare gli stimoli giusti per segnare ancora più di dieci gol”.

A Verona, Lasagna ritrova Barak: “il primo anno a Udine mi fece parecchi assist, ha grande qualità e penso che possa migliorare ancora”. Prima di chiudere il nuovo attaccante del Verona parla degli allenamenti di Juric: “sono molto intensi, me ne avevano parlato, ma questa intensità che ti permette di andare più forte dell’avversario negli ultimi dieci minuti di partita”.