Caos Brescia: Davide Dionigi dal rinnovo all’esonero in due settimane…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:32
0

Pazzesco a Brescia, esonerato mister Davide Dionigi: sul sito ufficiale la decisione viene spiegata in appena una riga ed il tecnico era stato rinnovato due settimane fa fino al 2022

Davide Dionigi (Brescia Calcio sito ufficiale)
Davide Dionigi (Brescia Calcio sito ufficiale)

 

Si può passare dal rinnovo di contratto all’esonero in due settimane? Il caos di Brescia dice di si. Quattro sconfitte consecutive possono disegnare scenari inaspettati e lo sa bene mister Davide Dionigi, esonerato ieri a freddo dalla società. Dal rinnovo, dunque, alla cacciata: Dionigi aveva appena firmato il prolungamento di contratto fino al 2022 ma mette in tasca l’esonero del presidente Cellino. “Brescia Calcio comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della Prima Squadra Davide Dionigi“, questo l’asciuttissimo comunicato del club.

Dionigi firma fino al 2022 e poi viene cacciato a Brescia

Appena 21 punti in 20 partite per una squadra quotata per le zone alte e che invece si ritrova appena sopra i bassifondi della classifica. Dionigi paga gli ultimi risultati della sua squadra, reduce da quattro sconfitte consecutive. L’ultima, in ordine cronologico, per 2-1 contro l’Ascoli, una diretta concorrente nella lotta salvezza. In casa Brescia è il terzo esonero stagionale, dopo quelli di Delneri e Diego Lopez. In attesa di conoscere il nuovo allenatore, la squadra dovrebbe essere affidata temporaneamente a Daniele Gastaldello. Tra tre giorni, infatti, il Brescia sarà impegnato nella sfida contro il Cittadella e in panchina potrebbe esserci lui che ha già guidato la formazione lombarda contro la Cremonese. In questo momento a Brescia si parla di Alessandro Calori (un ex), Angelo Alessio, Giuseppe Sannino e Walter Zenga: tutto può succedere, soprattutto dopo il grande retrofront su Davide Dionigi.

Leggi anche >   Ascoli-Brescia, Davide Dionigi: “Che calo nella ripresa”