Dominik Paris da sogno: prima vittoria in carriera a Garmisch!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:42
0

Una prova eccezionale regala a Dominik Paris la prima vittoria della stagione. Alle sue spalle concludono Beat Feuz e Matthias Mayer. Bene anche Christof Innerhofer, che chiude quinto.

dominik paris
La gioia di Domme dopo il traguardo – meteoweek.com (Photo by CHRISTOF STACHE/AFP via Getty Images)

Ancora un raggio di sole per l’Italia dello sci alpino, nella settimana che precede i Mondiali di Cortina. Questa volta sono i maschietti a gioire per la grande vittoria di Dominik Paris, che torna a trionfare nella sua disciplina preferita. L’atleta di Merano porta a casa la discesa libera di Garmisch, trovando anche la sua prima affermazione in una stagione per lui complicata, soprattutto per problemi di natura fisica. Per Domme è una vittoria speciale, anche perchè è la numero 20 in carriera in Coppa del Mondo.

Dominik Paris si è reso protagonista di una prova praticamente perfetta, su un tracciato non complicato ma neanche troppo facile. L’azzurro ha concluso la sua prova con il tempo di 1’33”81, ritrovando anche le bellissime sensazioni della scorsa stagione, in cui era praticamente imbattibile in discesa libera. Sul podio con Dominik vanno anche Beat Feuz e Matthias Mayer, capaci entrambi di sfruttare i pettorali bassi. L’austriaco, che ha chiuso al terzo posto, è stato anche il primo a lanciarsi sulla pista.

Leggi anche -> Mondiali di Cortina, parla il tecnico delle azzurre: “Prenderemo tre medaglie”

Molto buona la sua prova, seppur con un ritardo di ben quattro decimi da Dominik Paris, partito con il pettorale numero 5. In mezzo, con il numero 3, è scattato lo svizzero Feuz, che ha preceduto di appena due centesimi Mayer, ottenendo così un secondo posto che fa morale. Ma l’Italia si gode un’altra ottima prestazione, ovvero quella di Christof Innerhofer. L’atleta di Brunico si è piazzato al quinto posto con un ritardo di 72 centesimi dal suo connazionale. Un altro ottimo segnale in vista dei Mondiali.

Leggi anche -> Mondiali Cortina, mancano 10 giorni: parlano Goggia e Innerhofer

Ottengono qualche punticino che fa morale anche Matteo Marsaglia ed Emanuele Buzzi. Lo sciatore romano si è piazzato al 22esimo posto con oltre due secondi di ritardo da Paris. Molto peggio è andata a Buzzi, che nella prova cronometrata di ieri era giunto addirittura settimo, ma oggi non è andato oltre la trentesima piazza. In Coppa del Mondo, alla vigilia della rassegna iridata, resta ben salda la leadership del francese Pinturault davanti all’austriaco Schwarz e allo svizzero Odermatt. La coppetta di discesa vede Feuz primo davanti a Mayer e Paris.