Monza, Brocchi in conferenza stampa dopo il pareggio con l’Empoli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:20
0

Il suo Monza è riuscito a rimontare il gol di Mancuso grazie al rigore di Boateng, giocando anche un ottimo secondo tempo: l’allenatore dei biancorossi Cristian Brocchi è intervenuto in conferenza stampa.

Brocchi Monza
Cristian Brocchi, allenatore del Monza (credit: Getty Images)

Durante il primo tempo il suo Monza è parso troppo distratto e disunito, tanto da subire gol dopo un minuto e mezzo, ma la seconda metà di gara è stata quasi perfetta. I biancorossi hanno rimontato il gol lampo di Mancuso grazie al rigore, un po’ generoso, di Kevin-Prince Boateng, ma le occasioni sono state molteplici (su tutte il palo di Frattesi). Il gol di Terzic all’89’ ha rischiato di rovinare tutto, ma lo spavento è passato dopo che l’assistente lo ha annullato per fuorigioco: i biancorossi dunque hanno mantenuto il secondo posto, evitando la fuga in solitaria dell’Empoli. Al termine dei 90 minuti, Cristian Brocchi ha commentato la gara in conferenza stampa: ecco le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE -> Monza-Empoli 1-1: Boateng risponde a Mancuso. Cronaca e tabellino

La conferenza stampa di Cristian Brocchi

Sulla gara: “Una bellissima partita giocata alla grande dai nostri ragazzi, il gol all’inizio poteva far molto male. Noi abbiamo creato molto, ma a volte abbiamo sbagliato, a volte siamo stati sfortunati e a volte è stato bravo il loro portiere. Abbiamo preso un palo e l’incrocio dei pali. Penso che oggi i ragazzi abbiamo giocato un ottimo calcio, potevamo vincerla, ma avevamo di fronte un Empoli che ha dimostrato di valere il posto che occupa, dal canto loro hanno fatto una buona partita, difatti è venuta fuori una bella partita fra due squadre forti, ma comunque potevamo vincerla”.

Su D’Errico: “La situazione di D’Errico può creare malumori, ma i tifosi ci chiedono una cosa fondamentale, che è quella di mettere il massimo impegno, sia in allenamento sia in campo. Ciccio nell’ultimo mese e mezzo ha fatto fatica di alzare il suo livello di preparazione alle partite, lui più di tutti ha sofferto. Preciso una cosa, voglio bene a Ciccio, capitano del Monza l’ho fatto diventare io, io non ho problemi con lui, sono come un papà che da un segnale importante al figlio. Ciccio ha qualità, ha aiutato il Monza a risalire dalla D alla B, ci auguriamo tutti che torni a quello che sa fare. Io da allenatore di questa squadra e da papà spero di tornare a vederlo col sorriso, positivo e a testa alta. Se deve tornare in campo deve alzare la propria asticella”.

Sulle parole di Boateng al 90’: “Boanteng è un leader, tecnico e non solo. Aiuta molto negli spogliatoi, dà l’esempio e vuole portare il Monza in A, prendano in molti da lui l’esempio”.