Spezia, Italiano: “Vittoria importante, visto grande spirito di sacrificio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:26
0

Lo Spezia ha battuto, a discapito dei pronostici, il Sassuolo nella 21a giornata di Serie A. Le reti di Erlic e Gyasi hanno condotto gli aquilotti alla vittoria. Il tecnico Vincenzo Italiano ha commentato al termine del match la straordinaria prestazione dei suoi.

italiano
Vincenzo Italiano, tecnico dello Spezia, al Mapei Stadium (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Lo Spezia può festeggiare una vittoria di spessore. Gli aquilotti, nella ventunesima giornata del campionato di Serie A, hanno messo ko il Sassuolo in rimonta. La squadra di Vincenzo Italiano era inizialmente andata sotto in virtù di una rete di Caputo, ma i gol di Erlic nel primo tempo e quello di Gyasi nella ripresa hanno condotto gli ospiti verso il trionfo. I tre punti conquistati sono preziosissimi per allontanarsi dalla zona retrocessione. I liguri, infatti, in attesa che le dirette contendenti alla salvezza scendano in campo nelle prossime ore, si trovano infatti a +6 sulla terzultima.

Leggi anche -> Sassuolo-Spezia 1-2: Gyasi beffa i neroverdi. Tabellino, classifica e highlights

Italiano al termine del match

Vincenzo Italiano, intervenuto in conferenza stampa al termine del match, si è complimentato con la sua squadra: “La soddisfazione più grande per un tecnico è vedere il sacrificio e l’applicazione di persone per il bene della squadra. Sono felice per il risultato perché sono tre punti importanti dopo sconfitte amare. Rispetto all’andata la squadra è cresciuta tantissimo. Questo è uno Spezia che non deve perdere certezze o entusiasmo e non è semplice quando inanelli tante sconfitte e con tanti debuttanti. Se poi riusciamo anche a vincere gare come quella di oggi vuol dire che possiamo dire la nostra. Abbiamo qualità e il carattere che ci possono permettere di lottare fino alla fine. L’aggressività? Siamo venuti qua per non subire il gioco del Sassuolo. Ci siamo riusciti e abbiamo anche creato noi tante palle gol. A breve recupereremo Pogeba e Saponara che erano squalificati, oltre a Mattiello e Ferrer che stanno meglio. Il percorso è ancora lungo, dobbiamo remare tutti dalla stessa parte”. La chiosa, infine, è dedicata alle vicende societarie: “E’ una cosa che è venuta fuori da pochi giorni ma in campo non ci tocca. Attendiamo notizie e ci isoliamo per preparare le gare di campionato“.

E ai microfoni di Sky Sport ha aggiunto: “Noi volevamo cercare di togliere certezze al Sassuolo pressando per tutto l’arco della partita, ci siamo riusciti. E’ una vittoria importante per noi: ci sono momenti nei quali ci smarriamo e momenti come oggi. Sono 3 punti importantissimi abbinati a una prestazione convincente. Ho schierato Agudelo perché avevamo bisogno di pressione e dinamicità, di gente rapida lì davanti. E’ andata bene e siamo contenti di questo cambiamento tattico che ha dato i frutti sperati. Il pericolo più grande è perdere certezze. Cerchiamo di lavorare per evitare questo perché 3 o 4 sconfitte possono minare il morale. Se dopo un momento negativo diamo questi colpi di coda significa che ne abbiamo le capacità e che rispetto alla partita d’andata, che finì 4-1, abbiamo mostrato una crescita. Sono contento di questo anche perché i ragazzi capiscono il momento e questo per un allenatore è molto importante“.

La gioia di Erlic

Martin Erlic, autore della prima rete dello Spezia, ha commentato la vittoria: “E’ una soddisfazione indimenticabile, soprattutto perché abbiamo portato la vittoria a casa su un campo difficile. Abbiamo avuto un ottimo approccio alla gara, sono tre punti importanti. Abbiamo iniziato bene, me lo sentivo che dovevo dare qualcosa in più alla squadra e alla fine sono riuscito anche a segnare. In Serie A non è facile vincere contro nessuno. Ogni volta dobbiamo giocare come fosse la finale di Champions League. Per noi sono tre punti importantissimi per muovere la classifica e magari tirarsi fuori dalle zona basse. Dobbiamo continuare come stiamo facendo e combattere contro tutte le avversarie”.