Australian Open: passano Giorgi ed Errani, fuori gli uomini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:19

Debutto positivo agli Australian Open per la marchigiana e l’emiliana. Eliminati Stefano Travaglia e Gianluca Mager. Sale l’attesa per Sinner e Shapovalov.

giorgi australian open
Buona la prima per Camila – meteoweek.com (photo by Getty Images)

Due gioie e due delusioni aprono l’edizione 2021 degli Australian Open per i nostri colori. Al femminile sono arrivate le convincenti vittorie per Camila GiorgiSara Errani, che approdano al secondo turno e forniscono risposte importanti per questo avvio di nuova stagione. Tra gli uomini, invece, si ferma subito la corsa per Stefano TravagliaGianluca Mager. In particolare il tennista ascolano si rammarica per il poco tempo a disposizione per recuperare, dopo la finale di Melbourne 1 giocata neanche 24 ore prima.

Australian Open, due donne avanti

Partiamo dalla bella vittoria di Camila Giorgi, che ha iniziato il suo cammino contro la kazaka Yaroslava Shvedova. La veterana dell’Est Europa produce sempre un gioco poco prevedibile, ma in assenza di una reale condizione fisica è stato molto complicato per lei fronteggiare le bordate della tennista marchigiana. Camila ha giocato il suo solito tennis aggressivo e sempre in spinta, che per una volta ha pagato con ottimi frutti. La vittoria non è stata mai in discussione per lei, che ha concluso l’incontro con il punteggio di 6-3 6-3 in 75 minuti di gioco. Il prossimo ostacolo è rappresentato dalla polacca Iga Swiatek, testa di serie numero 15.

Molto bene anche Sara Errani, che ancora una volta ha sfoderato tutta la sua grinta per riuscire a vincere un altro incontro del Grand Slam. Al suo cospetto c’era la cinese Qiang Wang, testa di serie numero 30 e data chiaramente come favorita. Tra le altre cose per la Errani la situazione è stata insolita, visto che ha raggiunto il main draw tramite le qualificazioni, che si sono però disputate quasi un mese fa a Doha. In ogni caso, dopo aver preso le misure all’avversaria – che ha vinto il primo set per 6-2 – l’emiliana ha puntato molto sui punti deboli della cinese. E al termine della classica battaglia, durata poco più di 2 ore, con un doppio 6-4 ha ottenuto il pass per il secondo turno, in cui affronterà la mitica Venus Williams.

Leggi anche -> Sinner concede uno storico bis: suo il titolo a Melbourne

Travaglia troppo stanco

Tra gli uomini, invece, c’è da segnalare l’eliminazione di Stefano Travaglia. Il tennista ascolano, che 24 ore prima aveva giocato una durissima finale contro Jannik Sinner, ha dovuto fronteggiare un osso duro come l’americano Francis Tiafoe. Il match è stato equilibrato soprattutto nel primo set, in cui è stato il tie-break a deciderne le sorti: nei punti decisivi, però, l’azzurro non ha trovato le giuste risposte, finendo per perdere per 7-5. Da lì in poi la gara è stata in discesa per Tiafoe, con Travaglia che ha avvertito le fatiche del torneo della scorsa settimana. E con un duplice 6-2 l’americano è volato al secondo turno.

Leggi anche -> Atp Cup, Russia troppo forte per l’Italia: azzurri ko

Fuori al primo turno anche Gianluca Mager, il quale non ha avuto scampo contro il russo Aslan Karatsev. Quest’ultimo, così come la Errani, era stato protagonista nel tabellone di qualificazioni giocato in Qatar, ma ha dimostrato di essere a suo agio sui campi veloci del Melbourne Park. Così per il tennista genovese c’è stato davvero poco da fare, come dimostra il punteggio di 6-3 6-3 6-4 maturato in un’ora e 40 minuti di gioco.

Ora l’attesa è tutta per il big match tra Jannik Sinner e il canadese Denis Shapovalov, testa di serie numero 11 di questi Australian Open.