Quartararo, fiducia nella Yamaha: “Team eccezionale, non vedo l’ora di iniziare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:12
0

Fabio Quartararo non vede l’ora di iniziare la nuova avventura con la factory della Yamaha. Il giovane pilota negli ultimi due anni ha corso con il team Petronas, ma adesso è pronto al salto di qualità. Dopo la visita a Gerno di Lesmo si sente già parte della famiglia.

fabio quartararo
Fabio Quartararo, pilota francese della Petronas Yamaha SRT (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Fabio Quartararo ha visitato in questi giorni la factory della Yamaha di Gerno di Lesmo, in Italia. Il pilota francese, nel 2020 con il team Petronas, non è riuscito a conquistare il titolo MotoGP, sebbene sia stato il miglior poleman della stagione e abbia vinto tre gare. Ci riproverà quest’anno, con maggiori pressioni interne ed esterne. Prenderà infatti il posto di Valentino Rossi al fianco di Maverick Vinales. In vista del primo test IRTA a Losail, il ventunenne, ad ogni modo, si aspetta dei miglioramenti nella sua YZR-M1 ed ha grande fiducia nel team.

Leggi anche -> MotoGP: a fuoco l’Autodromo di Termas de Rio Hondo

L’entusiasmo di Quartararo

Mi sento un pilota ufficiale Yamaha. È vero che questa visita è stata buona per me, anche se non abbiamo fatto nulla di speciale. Ma ho visto la fabbrica, l’atmosfera — non nella squadra, ma con il team manager, con Lin (Jarvis, ndr) — è già qualcosa di eccezionale. Non vedo l’ora di iniziare la stagione e di cominciare questa nuova avventura per me. Sicuramente questa volta avrò la possibilità, solo un po’, di dare davvero le mie impressioni sulla moto e Yamaha mi ascolterà. L’anno scorso, credo, era più una conferma da parte mia, e questa volta non diremo che svilupperò la moto, ma sono un po’ più nella famiglia Yamaha come pilota ufficiale. Penso che sia abbastanza eccezionale e, soprattutto, è il sogno di ogni bambino essere un pilota ufficiale Yamaha. Non vedo l’ora di iniziare questa avventura ai test“, ha detto Fabio Quartararo in un’intervista a Canal+.

La stagione 2020 non è giunta al termine nel migliore dei modi, ma il pilota francese vuole voltare pagina e ripartire: “Mi riprenderò guardando le gare all’inizio della scorsa stagione. So che posso vincere, lottare per il podio, fare pole position, quindi eccoci qui. Resettiamo l’orologio e iniziamo una nuova stagione. So cosa posso fare, so che la Yamaha sta lavorando molto duramente, quindi eccoci qui, partendo da zero e so che sarà una grande stagione. L’obiettivo è lottare per il titolo, chiaramente. Non sarà facile, sappiamo che tutti hanno grandi capacità, ma io sono qui per combattere. Conosco le mie capacità come ho detto prima, sono pronto a dare tutto, sto dando tutto, mi sto allenando molto duramente, Yamaha sta dando tutto, quindi sono pronto per la sfida“.

Leggi anche -> MotoGP, la prima di Bastianini e Marini: “Belle sensazioni, non vediamo l’ora”

L’attesa più grande è quella per la sua nuova moto. In Qatar, a partire dal 6 marzo, potrà salirci sopra. “Sono molto curioso, ma iniziare con i nuovi colori è sicuramente qualcosa di speciale. Non vedo l’ora di vedere i cambiamenti che abbiamo fatto sulla moto. Se sarà molto meglio o no, ma sono sicuro che lo sarà. Non direi che sono stressato, ma sto sempre guardando il mio telefono per vedere che giorno è, quanti ne mancano al Qatar. È una lunga pre-stagione e non vedo l’ora — conclude Quartararo di arrivare al circuito di Doha per cominciare“.