Reggiana, Alvini: “La vittoria è merito della squadra”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:32
0

Il tecnico della Reggiana ha analizzato la prestazione che ha portato alla vittoria contro l’Entella. Alvini ha svelato le sue intenzioni sul cambio tra Siligardi e Muratore che ha cambiato la partita.

alvini reggiana
Alvini traccia la strada – meteoweek.com (photo by Getty Images)

Vittoria d’oro per la Reggiana, che per la seconda volta consecutiva riesce a far valere il fattore campo. Dopo il Vicenza, sconfitto due settimane fa, questa volta a capitolare al Mapei Stadium è stata l’Entella. Prova di qualità e di carattere per gli emiliani, andati in svantaggio in apertura di ripresa con la rete di Brescianini ma capaci di rimontare con le reti di Laribi e Muratore. Quest’ultimo, con il suo ingresso dopo l’intervallo al posto del nuovo arrivato Siligardi, rappresenta la mossa vincente di Alvini per rivitalizzare una Reggiana all’apparenza ferita nell’orgoglio.

Andiamo a leggere le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal tecnico della Reggiana Massimiliano Alvini: “La squadra è stata brava a saper interpretare quello che le avevo chiesto alla fine del primo tempo, quindi va dato loro merito per quello che hanno fatto. Il cambio Siligardi-Muratore? Volevo dare un equilibrio diverso alla squadra. Luca ha fatto bene, ma è arrivato mercoledì e in quel momento avevo bisogno di cose diverse. Credo che abbia fatto la differenza il cambio di atteggiamento e di interpretazione, più che di uomini”.

La preparazione per i match contro Chievo e Ascoli – “Come questa squadra si è sempre preparata dall’inizio e cioè con impegno, coraggio, fiducia, concentrazione e disciplina. Cercheremo di dare il meglio di noi stessi in ogni partita”.

Lo spostamento in avanti di Laribi – “Possiamo vedere tantissime cose. Oggi abbiamo cambiato tre volte sistema e abbiamo vinto la partita. Con questi uomini ho varie soluzioni: sta all’intelligenza dei calciatori sapersi adattare. Oggi il merito va a loro, per come hanno saputo legger e interpretare la gara”.

Leggi anche -> Reggiana-Entella 2-1, vittoria pesantissima degli emiliani: cronaca e tabellino della partita

L’andamento della Reggiana – “Secondo me la Reggiana fino ad oggi ha fatto un buon campionato, sbagliando solo alcune partite come quelle contro Lecce e Reggina. Fino a metà dicembre abbiamo fatto un campionato importante, poi siamo stati penalizzati da alcune situazioni e abbiamo avuto qualche infortunio. Stiamo ritrovando la migliore condizione e contiamo sull’apporto die nuovi arrivati. Siamo consapevoli di quello che sarà il nostro percorso da qui a maggio e siamo concentrati sul nostro obiettivo. Cercheremo di avere più continuità all’interno della stessa partita e di essere ancora più aggressivi. Ci vuole pazienza per far integrare i nuovi, non è possibile avere tutto subito”.

Leggi anche -> Entella, Vivarini: “Squadra in crescita. E l’ultima volta a Reggio Emilia…”

Reggiana, parla Laribi

Al termine dell’incontro, Karim Laribi ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Dazn. Andiamo a leggere cosa ha detto l’autore del gol del momentaneo 1-1: “Ottimo risultato contro una rivale ma ora testa alla prossima partita. La strada è ancora lunga. Oggi abbiamo fatto un’ottima gara, non posso parlare come singolo. Questo è ciò che ci serve per raggiungere il nostro obiettivo: unità e compatteza. Lo stadio mi ha fatto un po’ senso pechè a luglio c’è stata una grossa delusione, però è passato e bisogna andare avanti. É da tanto che non gioco e fare 80 minuti a Pisa in un campo non leggero non è facile e oggi è stata una partita tosta. Ora si riparte dal lavoro quotidiano che si fa tutti i giorni. La serie B nel girone di ritorno ha sempre delle sorprese e speriamo di essere tra queste”.