Monza, il commento di Brocchi dopo la vittoria di Vicenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:49
0

Il Monza di Brocchi vince una gara folle in casa del Vicenza: partita calma per 83 minuti, poi in 180 secondi vengono segnati 3 gol. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore biancorosso.

Brocchi Monza
Cristian Brocchi, allenatore del Monza (credit: Getty Images)

Il Monza vince in casa del Vicenza e porta a casa 3 punti fondamentali che valgono il secondo posto in solitaria: decisivi i gol di Dany Mota e D’Alessandro, spavento finale per la reazione immediata dei veneti con la rete di Lanzafame. La partita è stata povera di emozioni fino all’83esimo, ma poi improvvisamente il match si è acceso dopo il colpo di testa vincente del 47 dei brianzoli. Per commentare la vittoria, Cristian Brocchi è intervenuto in conferenza stampa: ecco le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE -> Vicenza-Monza 1-2, succede tutto nel finale: tabellino e cronaca

La conferenza stampa di Brocchi dopo Vicenza-Monza

Soddisfatto per i 3 punti, un po’ meno per la gestione del finale: Cristian Brocchi può esultare per il successo, ma si è detto arrabbiato per i minuti conclusivi del match. Ecco le sue dichiarazioni in conferenza stampa: “Serata bella perché venire qui a Vicenza e vincere non è facile per nessuno. Siamo stati bravi adattantoci alla lotta nella partita sporca e al combattimento perché non sempre si può dominare le operazioni dal punto di vista tecnico tattico. L’aiuto reciproco dei nostri ragazzi è stato fondamentale, negli ultimi minuti mi sono arrabbiato perché non si può soffrire così concedendo il gol della sofferenza. Bisogna migliorare, era importante vincere dopo la grande prestazione contro l’Empoli”.

L’allenatore dei biancorossi ha anche parlato dei cambi, che per il risultato si sono rivelati decisivi: “Le partite possono decidersi con i cambi, ed è fondamentale che i giocatori subentranti preparino a livello mentale la gara allo stesso piano dei titolari”.

Infine, un commento sulla Serie B: “Il campionato è molto livellato verso l’alto, le partite sono difficili da vincere”.