Pellè, retroscena Juve | Le rivelazioni sulla carriera e…quel rigore sbagliato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:28
0

Prima partecipazione nella tv italiana a “Tiki Taka” per Viktoria Varga, compagna e futura moglie di Graziano Pellè: ecco i retroscena sul possibile passaggio del bomber alla Juve

Viki Varga e Graziano Pellè (Instagram Viki Varga)
Viki Varga e Graziano Pellè (Instagram Viki Varga)

 

Un aereo per andare a prendere un caffè italiano con lei…in Ungheria: ecco come Graziano Pellè ha conquistato la sua futura moglie, Viktoria Varga, intervenuta ieri per la prima volta alla trasmissione “Tiki Taka” con Piero Chiambretti. Non solo gossip, però, nelle parole della ragazza ungherese, che ha conosciuto il calciatore quando faceva la modella a 17 anni, ma anche qualche rivelazione calcistica. I due hanno dieci anni di differenza, la Varga lo ha ricordato con queste dichiarazioni in tv: “Sono otto anni e mezzo di relazione con Graziano. Se mi ha corteggiato su Facebook? Sì. Il nostro è stato un colpo di fulmine. Una storia piena di coincidenze. Sono nata lo stesso giorno e lo stesso mese di Pellè, ma abbiamo dieci anni di differenza. L’ho conosciuto quando avevo 17 anni. Il mio fidanzato non l’ho conosciuto su Instagram, l’ho conosciuto quando facevo la modella”. 

Pellè e la Juve, il retroscena dalle parole di Viktoria Varga

Graziano Pellè, attualmente attaccante del Parma, poteva trasferirsi veramente alla Juventus nel mercato invernale? A questa domanda ha risposto la Varga: “Un pensierino alla Juventus? Lo abbiamo letto dai giornali, ma non è arrivata una vera e propria offerta“. Poi ha rivelato: “Se seguo calciatori e altre wags sui social? Sì. Chiara Biasi, ex di Zaza. Se Pellé ha pagato per il rigore sbagliato con l’Italia? Quando è andato in Cina è stata un’opportunità per lui ed è dipeso dall’offerta arrivata dalla Cina. Fisicamente il mio compagno sta benissimo, giocherà appena sarà possibile. Lui è stato al Tardini, ha conosciuto D’Aversa”.

Pellè ed il rigore sbagliato ad Euro 2016. Viktoria disse “lo sapevo…”

 

Nonostante Pellè abbia segnato un solo gol in serie A (proprio con la maglia del Parma) oggi milioni di tifosi lo ricordano per quel rigore sbagliato ad Euro 2016 contro la Germania. Una brutta storia per il calcio italiano: Pellè si presentò davanti a Neuer, solido numero uno della nazionale tedesca, che aveva dal suo canto 20 rigori parati su 64 tentativi avversari. Pellè sembrava sicuro, forse troppo. Le immagini delle telecamere colsero un gesto dell’attaccante, che mimò il segno del pallonetto. Il famoso cucchiaio. Poi indicò l’angolo in cui avrebbe tirato. Neuer non fece una piegà. Il bomber scagliò il tiro: fuori. E le telecamere, ancora una volta, ripresero un momento fatale in cui la stessa fidanzata di Pellè Viktoria Varga disse: “Lo sapevo…“. Ieri a “Tiki Taka” ha risposto così: “Se sapevo che Graziano avrebbe sbagliato il rigore in Nazionale all’Europeo? Non giudicherei mai nessuno. È un uomo incredibile, lui è positivo. Era consapevole di aver sbagliato. Ma se hanno giocato quella finale è anche merito suo”.