Spal, Marino: “Partita da cancellare presto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:14
0

L’allenatore della SPAL non accampa scuse. E’ molto arrabbiato per quella che ha definito la peggior prestazione dell’intera stagione della sua squadra “Una partita da cancellare presto”

Pasquale Marino "Partita da cancellare"
Un Marino furibondo: “Partita da cancellare”

La conferenza stampa del post partita. La SPAL ha offerto una prestazione decisamente al di sotto delle aspettative e Marino lo evidenzia con estrema lucidità.

Cosa è successo, mister? Rifarebbe le scelte fatte? “Le scelte sono state dettate da tante situazioni, siamo numericamente pochi. Il fatto è che non siamo entrati in partita nel modo giusto. Arrivavamo sempre in ritardo sulle seconde palle, una partita da cancellare, piena di errori. Eravamo stati bravi a riprenderla, ma poi abbiamo approcciato male la ripresa. Senza dubbio è la nostra peggiore partita in casa di questo campionato. Sono molto arrabbiato, mi aspettavo una prestazione diversa. Oggi mai in partita”.

Come mai la scelta di cambiare Moro? “Era preventivato. Servivano forze fresche e attaccanti che attaccassero meglio la profondità”

Una giornataccia per lei, stasera, con la pallonata che le ha rotto gli occhiali, l’ammonizione…la SPAL patisce le squadre muscolari? “Il problema non è stato tanto quello, ma che eravamo poco lucidi e sulle gambe. I movimenti giusti in fase di loro aggressione, non siamo riusciti a farli. Loro avevano più mordente, più cattiveria. Una partita che non è da noi”

Il cartellino suo? “Lo avrei barattato con la vittoria, anche un rosso (sorride, amaro). Mi ha ammonito per una protesta, forse eccessiva come sanzione, non avevo offeso nessuno”

LEGGI ANCHE -> Spal-Pordenone 1-3: tabellini, cronaca e classifica

Contro l’Empoli mancherà anche Valoti, che sarà squalificato per un’ammonizione evitabile, una partita fondamentale… “Si, è vero. Siamo anche corti davanti, sarà difficile. Dovremo reagire e tirare fuori tutto quello che abbiamo dentro. Non intendo sentire alibi di stanchezza e cose del genere. Questi siamo e ogni tanto facciamo fatica, ma oggi il problema non è questo. Oggi tutti male. Non potrò fare grandi rotazioni, come avevo preventivato già prima di Cosenza, il problema c’è, ma dopo gli schiaffi mi attendo una reazione”

La difesa aveva fatto bene nei mesi scorsi, adesso subisce molto. C’è un problema di condizione? “Quando non funzionano le cose, occorre fare valutazioni più ampie, non concentrarsi solo su un singolo reparto. Oggi era importante, da gennaio stavamo bene, ma è arrivato questo colpo inaspettato”

Pensa di recuperare qualcuno contro l’Empoli? “Sala e Floccari mi pare complicato, Asencio sarà disponibile, ma dovremo valutare la sua condizione fisica. Qualcosa ci dovremo inventare per essere equilibrati contro la capolista, una squadra forte che merita la posizione che occupa”

Un commento all’ora di gioco concessa a Segre “Ha fatto benino, ma è stato poco aiutato, essendo mancata la prestazione complessiva. Se la squadra non gira, anche le prestazioni singole ne risentono”

C’è qualcosa che la preoccupa in vista dell’Empoli? “Abbiamo tanti problemi, come all’andata. Speravo di vivere una situazione migliore. Faremo il nostro massimo, dobbiamo riscattare questa brutta prestazione”.