F1: Via libera al congelamento dei motori a partire dal 2022

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:08
0

La Commissione F1 ha approvato, all’unanimità, il congelamento dei motori dal 2022. Tra un anno le decisioni su Sprint Race al sabato e tetto allo stipendio dei piloti

F1: Via libera al congelamento dei motori a partire dal 2022 Credit Foto Getty Images

Voto unanime della Commissione F1 (Fia, Formula 1 Group e team) per l’engine freeze, il blocco dello sviluppo dei motori, a partire dal 2022  e per tre stagioni. Buone notizie per la Red Bull e AlphaTauri che potranno continuare ad usufruire delle power unit Honda anche dopo la decisione della casa giapponese (inizio ottobre 2020) di uscire di scena al termine della stagione.

Leggi anche -> Domenicali e la nuova Formula 1: “Voglio una Ferrari al top”

Leggi anche -> Formula 1 | Alpine svela la livrea per la monoposto del 2021

Gli altri due punti, ossia Sprint Race e tetto allo stipendio dei piloti verranno discusse tra un anno. La Sprint Race sarebbe una corsa sprint al sabato per decidere lo schieramento di partenza del gran premio vero e proprio della domenica.

Nel meeting di oggi si è discusso anche del calendario 2021. La Fia fa sapere: “È intenzione della Formula 1 occupare la posizione con una gara a Portimão in Portogallo nelle date già previste in calendario. L’accordo finale è ancora oggetto di contratto con il promotore. I robusti protocolli COVID-19 hanno consentito alla Formula 1 di gestire 17 eventi nel 2020 e ci consentiranno di correre nuovamente un Campionato del Mondo nel 2021. Sebbene le mutevoli circostanze possano richiedere flessibilità, la FIA e la Formula 1 stanno lavorando a tutti i livelli, dal governo all’organizzazione locale fino a assicurarsi che il calendario vada avanti come pianificato”.