Fiorentina, Milenkovic “graziato” e in campo già domenica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:53
0

Il giudice sportivo ha accolto il ricorso della Fiorentina sulla squalifica di Milenkovic che così tornerà subito in campo.

Fiorentina Milenkovic
Il difensore della Fiorentina Milenkovic, 23 anni (Credits: Getty Images)

Contro la Sampdoria con un Milenkovic in più. La Fiorentina a Marassi domenica alle 15 avrà a disposizione il forte difensore centrale che originariamente doveva essere squalificato. Il serbo era stato punito con due giornate di squalifica dopo il battibecco con Belotti nel match con il Torino. Il verdetto non era piaciuto alla società viola che aveva presentato subito ricorso anche se non aveva potuto evitare lo stop contro l’Inter.

LEGGI ANCHE: Giudice Sportivo Serie A, dieci squalificati per la 21ª giornata: mano pesante su Milenkovic

Squalifica ridotta a Milenkovic, la Fiorentina lo riavrà subito

Oggi è arrivata la decisione del giudice sportivo che ha deciso di trasformare la seconda giornata di squalifica in un’ammenda da diecimila euro. Così Prandelli contro la Sampdoria domenica potrà tornare a schierare il suo miglior difensore centrale. Il ventitreenne, al centro di tantissime voci di mercato, è un colonna viola e sarà sicuramente titolare nella linea a tre che l’ex CT della Nazionale ha scelto per traghettare la Fiorentina verso la salvezza. A completare il pacchetto arretrato saranno capitan Pezzella e Igor.

Il ritorno di Milenkovic non è l’unica buona notizia per i toscani. Nel match di domenica torneranno infatti a disposizione i due giocatori con più classe e talento dell’intera rosa: Castrovilli e Ribery. Entrambi non hanno giocato contro l’Inter, il francese a causa di un problema fisico, l’azzurro per squalifica, ma giocheranno contro la Sampdoria, sfida in cui Prandelli dovrà rinunciare ad Amrabat, fermato per un turno dal giudice sportivo. Al posto dell’ex Verona si scalda Borja Valero, in vantaggio su Pulgar, mentre in attacco vicino a Ribery ci sarà ancora una volta Vlahovic.

Settimana intensa quindi per la Fiorentina che domenica deve fare punti a Genova per evitare di tornare a far parte del lotto delle squadre che rischiano la retrocessione. Prandelli ha bisogno invertire la rotta dopo due sconfitte, un pareggio e una sola vittoria nelle ultime quattro gare giocate in campionato. Lo farà con un Milenkovic in più dopo la decisione di oggi del giudice sportivo.