Amad Diallo, multa per documenti falsi: che cosa succederà adesso?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:25

La FIGC ha multato Amad Diallo per i documenti emessi per entrare in Italia, che secondo la ricostruzione della Federazione sarebbero falsi: che cosa succederà adesso all’attaccante che gioca nel Manchester United?

Manchester United, l'attaccante Amad Diallo (foto Instagram @amaddiallo19)
Manchester United, l’attaccante Amad Diallo (foto Instagram @amaddiallo19)

La FIGC ha multato Amad Diallo per 48.000 euro. La Federcalcio italiana ha spiegato di aver accertato che l’emissione di documentazione falsa da Amad Diallo per fare ingresso in Italia nel 2015. Secondo la ricostruzione, due persone di nome Hamed Mamadou Traore and Marina Edwige Carine Teher avrebbero dichiarato di essere i suoi genitori. Non è dunque chiaro se a questo punto Hamed Traoré del Sassuolo sia veramente suo fratello.

Questa dichiarazione non veritiera avrebbe permesso ai due falsi genitori di chiedere il ricongiungimento familiare, permettendo l’ingresso di Diallo in Italia e di conseguenza la firma del suo primo contratto con il Boca Barco. La carriera di Amad Diallo dipende tutta dalla sua partenza dalla Costa D’Avorio per Reggio Emilia.


Leggi anche:


Senza il suo arrivo al Boca Barco, non sarebbe mai stato in grado di poter firmare con l’Atalanta nel 2018 e di conseguenza neanche il suo arrivo al Manchester United a gennaio 2021 non sarebbe mai potuto avvennire. Il club inglese, contattato da Sky Sport UK, non ha voluto commentare la vicenda, ma si è detto sicuro che questa multa e la sua motivazione non avranno alcun impatto sulla carriera di Diallo con i Red Devils.

L’esordio di Amad Diallo al Manchester United è stato il migliore possibile. Nella sua partita di esordio con la formazione Under 23 l’attaccante ivoriano ha infatti segnato una doppietta contro il Liverpool.
Ecco il video della sua prima rete:

 

View this post on Instagram

 

A post shared by AMAD 🇨🇮 (@amaddiallo19)