Napoli, la sincerità di Gattuso: “Sofferto tanto, la Juve meritava il pari”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:44
0

L’allenatore del Napoli Gennaro Gattuso ha parlato al termine della partita contro la Juventus. 

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli. Getty Images
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli. Getty Images

Il Napoli batte 1-0 la Juventus allo stadio Diego Armando Maradona, conquistando una vittoria importante per il morale della squadra. Al termine della partita, l’allenatore azzurro Gennaro Gattuso ha commentato la prestazione della sua squadra ai microfoni di Sky Sport: “Un Napoli in grandissima difficoltà, ci mancano tanti giocatori. Abbiamo fatto la gara che dovevamo fare, abbiamo sofferto tanto. La Juve meritava qualcosa in più, grande spirito dei miei ragazzi e voglia di non prendere gol. Abbiamo saputo soffrire e abbiamo sofferto abbastanza. Grande vittoria, ci voleva per il morale. Speriamo di recuperare i giocatori che ci mancano”. 

Leggi anche: Napoli-Juventus 1-0: cronaca, tabellino, classifica e highlights
Leggi anche: Napoli, l’agente di Jorginho: “Ritorno in azzurro con Sarri? Nulla è da escludere”

Il tecnico dei partenopei ha poi proseguito: “Quest’anno non ho mai avuto gli attaccanti a disposizione e se siamo ancora là attaccati è merito dei ragazzi. Se analizziamo tante gare, potevamo portare a casa dei punti e non lo abbiamo fatto. Bisogna però analizzare anche i giocatori che ci sono mancati”. 

Napoli, le parole di Gattuso al termine della partita contro la Juventus

Gattuso ha parlato anche delle voci su un suo possibile esonero: “L’allenatore deve essere giudicato per ciò che fa. L’unica cosa che non mi piace è quando vengo attaccato a livello personale. Se pensano che non sono idoneo per allenare il Napoli, sti ca**i. Sono grande e vaccinato, sopporto tutto. Io sono un dipendente della società, quando non vado più bene faranno le loro scelte. Vedo il calcio come lo vedo io e spero di fare più risultati possibili”.